Anche Hamas conferma lo stop all’offensiva. La tregua, che partirà alle due di notte, arriva dopo 11 giorni di combattimenti

Tregua in Medio Oriente

Partirà questa notte, alle 2 ora locale, il “cessate il fuoco” nella Striscia di Gaza. Al termine del consiglio di gabinetto, convocato dal primo ministro Benjamin Netanyahu, Israele ha approvato la tregua (confermato poco dopo anche da Hamas). Un cessate il fuoco “reciproco e simultaneo“, che arriva dopo 11 giorni di combattimenti e bombardamenti. L’accordo mirerebbe anche a includere fasi successive (allo stop dei bombardamenti) compresa la restituzione dei corpi di due soldati e due civili israeliani, detenuti da Hamas.

I colloqui si sono svolti tramite più canali: principalmente tra i servizi di intelligence egiziani e l’inviato delle Nazioni Unite, in Medioriente, Tor Wennesland. Poi c’è stato il lavoro diplomatico europeo con la visita del ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas e un colloquio tra il presidente palestinese Mahmoud Abbas e la cancelliera tedesca Angela Merkel. Infine c’è stato i pressing del presidente americano Joe Biden sullo storico alleato.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

 

 

 

TAG:
Gaza Israele

ultimo aggiornamento: 21-05-2021


Bologna, la musica dal vivo torna in scena con il “Salotto del Jazz” del Bravo Caffè e della Cantina Bentivoglio

Green Pass, accordo Ue: “Torna libertà di movimento”