I voti contrari sono stati 259, gli astenuti 27. Zingaretti: “Maggioranza assoluta fatto politico importante”. Renzi: “Vedremo al Senato”

Fiducia alla Camera

La Camera ha dato il “via libera” alla fiducia per il premier Giuseppe Conte con 321 voti a favore, 259 contrari e 27 astenuti. Il presidente del Consiglio ha quindi ottenuto 6 voti in più della maggioranza assoluta, fissata a 315. La lunga giornata di Montecitorio era iniziata questa mattina alle 12.13, quando Conte era intervenuto in Aula rilanciando l’alleanza di governo. Nel suo discorso aveva “rotto” definitivamente con Renzi, ritenendo l’apertura della crisi in questione (in piena pandemia) “senza un plausibile fondamento”. Sul fronte dell’opposizione, la deputata di Forza Italia Renata Polverini ha votato sì alla fiducia, contrariamente a quanto fatto da tutti gli altri esponenti del centrodestra, e ha annunciato il suo abbandono al gruppo azzurro.

Senato

Domani al Senato lo scenario sarà completamente diverso. Per ottenere la fiducia, infatti, non basteranno i voti dei partiti rimasti nella maggioranza, ma bisognerà anche rimpiazzare quelli dei senatori di Italia Viva (che dovrebbero astenersi). La maggioranza assoluta, fissata a quota 161 voti, sembra un vero e proprio miraggio. In ogni caso, domani pomeriggio si concluderà questa prima fase della crisi di Governo. Se il presidente del Consiglio otterrà la fiducia anche al Senato potrà continuare a governare, anche se i numeri saranno meno ampi rispetto a prima. Se non dovesse farcela, Conte rassegnerà le sue dimissioni al Presidente Mattarella.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

 

 

TAG:
Crisi Governo fiducia governo Conte

ultimo aggiornamento: 18-01-2021


Navalny: condanna a 30 giorni di reclusione: “La gente scenda in piazza”

Rubrica, JazZONE. Valentina Mattarozzi, AnaVitória, Jaimee Paul, Mark Winkler, Anette von Eichel