Dove e come vedere X Factor 14: giorni, orai, appuntamenti, audition
Crediti Foto: Sky

X Factor 2020, il 17 settembre partono le audizioni: dove vedere il talent e tutto quello che c’è da sapere sulla nuova edizione

Il celebre Talent Show condotto da Alessandro Cattelan è pronto per la ripartenza. Oggi, giovedì 17 settembre, ci saranno le audition con il primo appuntamento su Sky e NOW TV.

I giudici (Emma Marrone, Mika, Manuel Agnelli e Hell Raton) accoglieranno gli aspiranti concorrenti per quella che si presenta come un’edizione inedita; rinnovata nei contenuti e diversa dal solito anche a causa della pandemia da Coronavirus che ha investito tutto il mondo negli ultime mesi.

Un’edizione diversa: X Factor si rinnova dopo il calo di ascolti dello scorso anno

L’edizione numero 14 di X Factor si appresa ad aprire il sipario con un parterre di giudici rinnovato e un format che vuole essere anche “contest” oltre che “talent”. Largo spazio, infatti, sarà dato alle storie; soprattutto a quelle della giuria, che vede al debutto l’amata cantante italiana Emma Marrone e il rapper Hell Raton.

“Il punto di partenza è stato capire perché durante l’edizione dello scorso anno si fosse incrinato il rapporto con il pubblico e il risultato in termini di ascolti non ci aveva soddisfatto – ha spiegato Nicola Maccanico, Executive Vice President Programming di Sky Italia – Così abbiamo deciso di puntare più sulle storie che stanno intorno alla musica e sul rapporto con le persone”.

Il cambiamento è stato anche generato, e velocizzato, dal Covid-19, a causa del quale il pubblico non sarà presente in studio ad ascoltare i talenti che si avvicenderanno sul palco. In questa edizione, realizzata in tutte le sue fasi nel pieno rispetto delle norme previste per l’emergenza sanitaria di questi mesi, si tornerà a cercare il cantante “con l’x factor”; che non sarà solo voce, ma anche composizione e produzione musicale.

X Factor 14: quando inizia? Le Audition, Bootcamp, Last Call e Live

Come di consueto, il programma musicale si dividerà in diverse fasi. Ci saranno gli appuramenti già noti delle Audition, dei Bootcamp e infine dei Live. Novità di questa stagione è la puntata intitolata “Last call”; ovvero l’ultima possibilità per i cantanti di entrare a far parte della rosa dei dodici concorrenti ufficiali di X Factor 2020.

L’appuntamento per il fischio di inizio è per giovedì 17 settembre con tre puntate di Audizioni, due di Bootcamp e una per la Last Call, in attesa dei Live in partenza dal 29 ottobre.

Il calendario di XF 2020:

  • Le Audizioni: 17 e 24 settembre – 1° ottobre
  • Bootcamp: 8 e 15 ottobre
  • Last Call: 22 ottobre
  • X Factor 2020 – Live: In diretta dal 29 ottobre

Dove e come vedere X Factor 2020: canali, streaming e orari

Tutti gli appuntamenti di X Factor 2020 possono essere seguiti ovviamente attraverso Sky sul canale Sky Uno a partire dalle 21.15, visibile su Sky Go, e su NOW TV. Le audition potranno essere seguite anche su Tv 8, a un giorno di distanza dalla messa in onda, il venerdì in prima serata.

Curiosità X Factor 2020: la sigla con il restyling di Dardust

Come detto, questa nuova stagione del talent show nato su Rai2 vedrà diverse novità. Tra questa una sigla diversa, rivisitata dal cantautore e producer italiano Dardust. Eccola di seguito:

Le dichiarazioni dei quattro giudici prima del debutto

Anche i quattro giudici si sono espressi sulle novità di questa edizione, che conta circa 40mila di domande di partecipazione e la presenza di tanti autori e cantautori Infatti circa il 60% dei brani presentati alle audizioni sono stati brani inediti. Ecco le parole di Manuel Agnelli, Emma Marrone, Mika e Hell Raton.

Manuel Agnelli parla dello scopo di questa edizione; e spiega come mai ha accettato di rivestire di nuovo il ruolo di giudice: “Qui si parla di musica in modo meno spettacolarizzato ma non meno spettacolare e questo intriga”. Ma anche: “La cosa più importante ora è portare in giro la musica e mostrarla in tutti i suoi aspetti. Siamo quattro giudici diversi ma volenterosi di approfondire e capaci di portare avanti discorsi creativi. L’importante è dare voce alla musica al di là dei risultati finali, deve esserci un megafono per quello che hanno da dire questi ragazzi. Se sono tornato ha fare il giudice è perché mi ha convinto il progetto, la presenza di molti autori”.

Emma Marrone si sofferma più sulla nuova esperienza che la vede passare da Mediaset a Sky; e da Amici di Maria De Filippi a X Factor 2020: “Mi sono sentita a mio agio perché sento la stima degli altri giudici e quando c’è stima non ti senti a disagio bensì accolta e comprendi che la tua opionione, anche se diversa è ben voluta. Tutta la squadra di X Factor mi ha fatto sentire a casa, una grande famiglia dove ci si rispetta e dunque sto bene e mi sento me stessa con i miei pregi e difetti. E’ bello lavorare in un posto dove nessuno si giudica e capti che tutti si fidano di te”.

Mika si lascia scappare, invece, qualche anticipazione sulla caratura del talento di alcuni ragazzi che ha già ascoltato: “Le storie a volte arrivano imperfette e creano discussione. Abbiamo sempre parlato delle verità di ogni concorrente e dell’energia che portano gli inediti. Alcuni sono diamanti e saranno scoperti in questa edizione di X Factor”.

Hell Raton parla di un episodio “in cui credevo che il racconto non bastasse. Ma è stato un caso speciale, ci sono stati momenti in cui la musica ha superato i tecnicismi. Non c’è una regola”.


Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Articolo precedenteGFVip5. Domani secondo appuntamento tra nuovi ingressi e nomination. LIVEBLOGGING su OAPlus
Articolo successivoCinema. “Miss Marx”
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".