All’ultimo sospiro il 1987 batte il 1994 e accede ai quarti di finale. Oggi sono di nuovo ottavi con la battaglia tra 1988 e 1997

E’ il lungo percorso che ci porterà a decretare l’edizione principe delle 69 che si sono svolte finora del Festival di Sanremo. Dal 7 gennaio al 4 febbraio una sfida al giorno con il sistema degli scontri diretti stile tabellone tennistico. Tutti i giorni alle 13 vi renderemo conto dei risultati della sfida del giorno prima e vi presenteremo la sfida del giorno successivo: sedicesimi di finale, ottavi, quarti, semifinali e finale che decreterà quella che, secondo la redazione di OA Plus, è l’edizione più bella del Festival di Sanremo.

A passare il turno degli ottavi di finale nell’ambito della sfida lanciata dal nostro contest “Vorrei ricordarti fra cent’anni” è stata l’edizione del 1987, che ha battuto di una sola lunghezza il 1994.

Questi i brani che avevamo scelto per il 1987:

SI PUO’ DARE DI PIU’ Morandi/Tozzi/Ruggeri

IO AMO Fausto Leali

QUELLO CHE LE DONNE NON DICONO Fiorella Mannoia

LA NOTTE DEI PENSIERI Michele Zarrillo

ROSANNA Nino Buonocore

Il trentasettesimo Festival di Sanremo si tenne dal 4 al 7 febbraio 1987 e fu presentato da Pippo Baudo, con Carlo Massarini in collegamento dal Palarock.

Gli intermezzi comici vennero affidati a Il Trio Lopez-Marchesini-Solenghi, già visti nell’edizione precedente, e a Giorgio Faletti.

Indimenticabili in questa edizione le esibizioni degli artisti internazionali dal Palarock, che videro la presenza tra gli altri dei Duran Duran e di Whitney Houston, quest’ultima addirittura ‘costretta’ al bis, episodio mai accaduto prima al Festival.

Durante la serata finale, Baudo decise di interrompere la kermesse per dare la notizia che all’ospedale di Padova era morto Claudio Villa, considerato il Reuccio della canzone italiana, scatenando l’ira del TG1 che avrebbe voluto dare per primo l’annuncio nel corso del telegiornale della notte.

A vincere la categoria Big fu il trio composto da Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi, con la canzone “Si può dare di più”, che risultò uno dei brani più venduti dell’anno; secondo fu Toto Cutugno, presente come autore con ben quattro brani che giunsero tutti tra le prime 7 posizioni. Tra le Nuove proposte s’impose Michele Zarrillo con la canzone “La notte dei pensieri,”. Tra gli altri brani in concorso, molto successo ottenne Quello che le donne non dicono” di Fiorella Mannoia, che si assicurò il Premio della critica.

Strepitosi i risultati televisivi del primo Festival con rilevamenti dell’auditel. Media del 68,95% di share (e punta del 77,50% di share medio per la serata finale).

 Esce dunque dalla sfida il 1994, che era in gara con questi 5 brani:

SIGNOR TENENTE Giorgio Faletti

STRANI AMORI Laura Pausini

CINQUE GIORNI  Michele Zarrillo

MALEDETTE MALELINGUE Ivan Graziani

E POI Giorgia

Oggi in sfida vanno 1988 e 1997

Questi i brani scelti per il 1988:

PERDERE L’AMORE  Massimo Ranieri

L’AMORE RUBATO Luca Barbarossa

MI MANCHI Fausto Leali

QUANDO NASCE UN AMORE  Anna Oxa

ANDAMENTO LENTO Tullio De Piscopo

Il trentottesimo Festival di Sanremo si tenne dal 24 al 27 febbraio 1988, presentato da Miguel Bosé e Gabriella Carlucci.

Tanti e di grande prestigio gli artisti stranieri ospiti, tra i quali gli ex Beatles Paul McCartney e George Harrison.

La vittoria, nella categoria Campioni andò a Massimo Ranieri con il brano Perdere l’amore, che sbaragliò la concorrenza con un ampi margine di voti di vantaggio, mentre tra le Nuove proposte trionfarono i Future con la canzone Canta con noi. Il premio della critica venne assegnato invece a Fiorella Mannoia (che bissò il medesimo risultato dell’anno prima) con la canzone Le notti di maggio, mentre il primato delle vendite dei singoli fu appannaggio di Tullio De Piscopo con la frizzante Andamento lento.

Da ricordare due fatti in particolare. L’interruzione del Festival per assistere nella serata finale alla seconda manche dello slalom speciale valido per i XV Giochi olimpici invernali che fu vinto da Alberto Tomba e il Processo al Festival condotto da Aldo Biscardi che creò un mare di polemiche, tanto che alcuni cantanti come Francesco Nuti e Luca Barbarossa decisero di abbandonare il programma in diretta.

Questi i brani scelti per il 1997:

STORIE Anna Oxa

A CASA DI LUCA Silvia Salemi

LAURA NON C’E’ Nek

E DIMMI CHE NON VUOI MORIRE Patty Pravo

CAMBIARE Alex Baroni

 Il quarantasettesimo Festival di Sanremo si è tenuto a Sanremo al Teatro Ariston dal 18 al 22 febbraio 1997.

È stato condotto da Mike Bongiorno (alla sua undicesima ed ultima conduzione del festival, da cui mancava dal 1979) e da Piero Chiambretti (vestito da angelo ed appeso ad un filo per quattro serate e da diavolo nella serata finale), affiancati da Valeria Marini.

La regia del Festival fu di Luigi Martelli, la scenografia di Armando Nobili e la direzione d’orchestra di Gianfranco Lombardi. La direzione artistica è stata affidata al triumvirato di Commissari artistici composto da Carla Vistarini, Pino Donaggio e Giorgio Moroder. Responsabile Rai fu Mario Maffucci.

Vincitori della categoria Big risultarono i Jalisse con la canzone Fiumi di parole che però si rivelò commercialmente fallimentare, tanto che il duo sparì presto dalla scena musicale, mentre ottimi riscontri di vendite li ebbero Patty Pravo con …E dimmi che non vuoi morirecanzone scritta per lei da Vasco Rossi e Gaetano Curreri degli Stadio che vinse il Premio della critica, e Nek con la canzone Laura non c’è, divenuta un vero e proprio tormentone.

Tra le Nuove proposte s’imposero invece Paola & Chiara con la canzone Amici come prima, la quale ebbe anch’essa un ottimo successo di vendite. Si fecero notare anche due giovani cantautori: Alex Baroni con la canzone Cambiare, e Niccolò Fabi con il brano Capelli, vincitore del Premio della critica «Mia Martini» per le Nuove proposteSempre tra gli esordienti partecipò anche Mikimix, cantante di Molfetta (vero nome Michele Salvemini), arrivato poi al successo alcuni anni dopo con un nuovo pseudonimo: Caparezza.

 

 Chi vincerà fra il 1988 e il 1997? Per scoprirlo seguiteci anche domani, come sempre alle 13!

La prossima sfida degli ottavi di finale? Sarà fra il 2010 e il 2019.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


TV. Junior Cally a Sanremo 2020: le cantanti donne contro il “rapper mascherato”

Sanremo History. Vorrei cantarti fra cent’anni: Con “Fare l’amore” Mietta batte Rettore e vola agli ottavi. Ecco le sfide di domani