Ecco JazZONE week parade con 5 proposte tratte da 5 album jazz (e dintorni) usciti negli ultimi mesi che meritano attenzione. Un’occasione imperdibile per scoprire nuovi artisti e nuove produzioni dal tocco raffinato.

Questa settimana le suggestioni africane di Mannarino, il ritrovato duo formato da Tony Bennett e Lady Gaga, le contaminazioni di Saul Madiope, la voce contemporanea di Joy Crookes e il sound multiculturale di Ehsan Matoori e Alireza Ghorbani.

Mannarino – Africa (V)

Il cantautore Mannarino torna, dopo alcuni anni di pausa, con il nuovo singolo “Africa“, che anticipa il nuovo album intitolato “V” in uscita a settembre. La canzone scritta dal cantautore romano è prodotta insieme a Joey Waronker e Iacopo Brail Sinigaglia.

Tony Bennett & Lady Gaga – I get a kick out of you (Love for sale)

Il 95enne Tony Bennett e la diva Lady Gaga si ritrovano per un nuovo disco insieme dopo il fortunato e sorprendente “Cheek To Cheek” del 2014. “Love for sale” uscirà ad ottobre ed è stato anticipato dal primo estratto, la cover di “I Get a Kick Out of You“, celeberrimo brano di Cole Porter composto nel 1934 per il musical “Anything Goes”.

Saul Madiope, Halala Gumbi – Impilo the calling (Motherland Jazz)

Il sassofonista nonché produttore sudafricano Saul Madiope ha pubblicato un album che è un rito collettivo, una preghiera musicale ancestrale ricca di suggestioni etniche, è il “Jazz della madrepatria” come dice il titolo (“Motherland Jazz“) ma il tutto suona straordinariamente contemporaneo se non addirittura futuristico. Tra i vari ospiti dell’album anche la cantante Halala Gumbi nella coinvolgente “Impilo the calling“.

Joy Crookes – Skin (Skin)

L’intensità della cantante inglese Joy Crookes ammalia ed emoziona in “Skin“, brano che anticipa l’omonimo album di debutto in uscita il 15 ottobre. L’album contiene canzoni costruite e sviluppate durante la giovinezza e tocca argomenti quali la salute mentale, la politica, l’abuso di potere, i traumi generazionali. Il brano è la seconda anticipazione, che segue il primo singolo dell’album “Feet Don’t Fail Me Now“.

Ehsan Matoori & Alireza Ghorbani – Alnesa mesli (The voices and the bridges)

I musicisti iraniani Ehsan Matoori e Alireza Ghorbani hanno pubblicato “The voices and the bridges” un progetto collettivo e multiculturale composto e prodotto dallo stesso Matoori con musicisti provenienti da molte parti del mondo tra cui appunto Ghorbani, Bombay Jayashri, Celia Woodsmith, Qaiser Nizami, Michael Kelly , Solange Meridinian, Maya Hobeika, Olcay Bayir. Un’esplorazione che riunisce lingue di culture antiche come persiano, spagnolo, arabo, inglese, turco, bengalese, urdu, kashmir e francese per creare una nuova storia che celebra diverse tradizioni culturali di tutto il mondo. In “Alnesa mesli” la voce di Alireza Ghorbani duetta con la cantante e suonatrice di oud libanese Maya Hobeika.

Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Festival Contro 2021: Sul palco di Castagnole Gue Pequeno, Negrita, Nomadi e l’omaggio a Ennio Morricone

Rubrica, 80PARADE. Zucchero, Debbie Harry, UB40, Dori Ghezzi, Alan Sorrenti