Ecco JazZONE week parade con 5 proposte tratte da 5 album jazz (e dintorni) usciti negli ultimi mesi che meritano attenzione. Un’occasione imperdibile per scoprire nuovi artisti e nuove produzioni dal tocco raffinato.

Questa settimana le sonorità suggestive de La Cantiga de la Serena, il cantautorato fresco di Gabriele Troisi, la classe di Katherine Kostoff, il nuovo singolo di Joe Barbieri e l’omaggio al leggendario Nat King Cole di George Benson.

La Cantiga de la Serena – Sabella/ieri sera chiantai nu dattulu (La mar)

L’ensemble pugliese La Cantiga de la Serena ha appena pubblicato il terzo album per Dodicilune, intitolato “La mar“, in cui brani di tradizioni differenti si fondono, si mescolano, si contaminano con grande gusto e rispetto. Fabrizio Piepoli, Giorgia Santoro e Adolfo La Volpe rileggono canti popolari poco conosciuti come “Sabella/ieri sera chiantai nu dattulu” brano della tradizione salentina.

Gabriele Troisi – Tuledo (Favole)

Il giovane cantautore Gabriele Troisi pubblica il suo EP di debutto “Favole“, che contiene alcuni dei singoli già usciti e, tra gli inediti, anche il nuovo singolo “Tuledo” sempre sospeso tra nu-soul, approccio urban e sfumature jazz.

Katherine Kostoff – It happens like that

Katherine Kostoff, voce classicheggiante del jazz odierno presenta il suo nuovo singolo “It happens like that“, di cui è autrice, arrangiato da Gil Goldstein che nel brano suona il Fender Rhodes, insieme a Steve Cardenas alla chitarra, Yasushi Nakamura al basso, Ulysses Owens Jr. alla batteria, Kathleen Nester al flauto contralto, Sheryl Ann Hanze al flauto basso, David Gould al clarinetto basso, Michael Davis al trombone basso e CJ Caminieri alla tromba.

Joe Barbieri, Jaques Morelenbaum – Niente di grave (Tratto da una storia vera)

“Niente di grave” è un brano firmato da Joe Barbieri con la partecipazione speciale del virtuoso brasiliano del violoncello Jaques Morelenbaum. Adagiata su di una tessitura orchestrale che sembra arrivare da chissà quando e chissà dove, il brano è un languido e nostalgico sguardo, puntato dritto verso quell’incontro unico e dorato che ciascuno di noi ha fatto una volta nella vita, ben consapevoli che quell’allineamento di stelle che un giorno lo ha permesso potrebbe non ripetersi forse mai più. Spiega l’artista a proposito del suo nuovo inedito: «Ciascuno di noi serba la nostalgia irrisolta di un incontro speciale che s’accompagna in molti casi alla colpa di averlo sciupato. Niente Di Grave è una liturgia, un lamento nel disperato tentativo di esorcizzare quella mancanza, quel tassello d’anima che mai troverà soluzione».

George Benson, Wynton Marsalis – Unforgettable (Inspiration: A tribute to Nat King Cole)

Il mitico George Benson condivide con il virtuoso trombettista Wynton Marsalis una deliziosa versione di un autentico evergreen: “Unforgettable“, brano scritto da Irving Gordon e portato al successo da Nat King Cole nel 1951.

Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Rubrica, TalentONE. Massimo Germini, Cordepazze, Camera Soul, Samaritano, Jo Del Papato

I Carrera, dalla Puglia la band che racconta la ritrovata quotidianità. Fuori il doppio singolo “Resto a letto” e “Casa”