Qualità, leggerezza, semplicità. La proposta estiva dei The Kolors è ormai una garanzia. Il nuovo singolo, di chiarissima ispirazione britannica, lo conferma.

CABRIOLET PANORAMA | LA RECENSIONE

Signore e Signori, la battaglia dei tormentoni estivi è ufficialmente cominciata. Da questo momento fino (almeno) a luglio inoltrato saremo letteralmente invasi da una vagonata di potenziali nuove hit da spiaggia. Alcune ci faranno impazzire, altre, la maggior parte, ci faranno rimpiangere e desiderare il freddo più pungente. I primi a iscriversi nel registro dei “tormentatori” sono stati i The Kolors che, il 30 aprile 2021, hanno pubblicato per Island/Universal la loro proposta rovente, “Cabriolet panorama“.

Un brano che prende ancora spunto dalle sonorità anni 80′, di grande tendenza in questo momento e da sempre fonte d’ispirazione per la band; a differenza però della precedente “Non è vero“, un concentrato di funky con tanto di citazione a Pino Daniele, in questo passaggio Stash e compagni pescano direttamente dal territorio d’oltremanica: tutta l’architettura, inciso compreso, è un chiarissima citazione a “Cruel summer“, brano culto delle Bananarama che, però, fa perno in una sezione più aperta nel ritornello, dal sapore prettamente liberatorio e tutto da cantare, congeniale per il periodo.

Un episodio dunque che, a differenza di molti altri dei colleghi già pubblicati e di altri che verranno, non tradisce in nessun frammento la cifra stilistica della trio partenopeo, da sempre fedele a un marchio sonoro specifico, trattato anche in questo caso con rispetto e cura. Forse nella loro discografia latita ancora “La” canzone, quella che ti rende immortale. Ma c’è ancora tempo, e soprattutto non è certamente questo il contesto. Va bene così.

VOTO: 7/10

AGGETTIVO: LEGGERA

ARTISTA: THE KOLORS

SINGOLO: CABRIOLET PANORAMA

ANNO: 2021

ETICHETTA: ISLAND/UNIVERSAL

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Sottotono, Mastroianni: questa è la nostra festa

J-Ax :”Salsa” funziona ma occhio al fattore ripetitività