Random con “Sono un bravo ragazzo un po’ fuori di testa” azzecca l’hit pop rap perfetta.

TESTO

“Sono un bravo ragazzo, yeah, un po’ fuori di testa
ai miei cari do il mondo
spesso non tengo niente per me
se lo penso lo dico, ah
se lo dico lo faccio
emozioni in matita, eh
certe cose non fanno per me
chiudo gli occhi ma vedo lo stesso
le menzogne che ti tieni dentro
mi riprendono fanno le foto
ma non si godono mai il momento

E non voglio morire da solo
sotto terra coi pezzi da cento
con sopra scritta questa canzone
col denaro non ci compri il tempo

Ma col tempo il successo ti comprerà
mi è successo ma adesso so come fare
neanche il male più grande mi toccherà
me la godo su un’isola tropicale
ogni rima sul foglio è un’opera
però non sono in grado di disegnare
senza il sole una rosa non fiorirà
ma uguale le sue spine faranno male

Sono un bravo ragazzo, yeai un po’ fuori di testa
ai miei cari do il mondo
spesso non tengo niente per me
se lo penso lo dico, ah
se lo dico lo faccio
emozioni in matita, eh
certe cose non fanno per me

Come fai, mi chiedi come fai
a stare lontani da chi ci vuole male
come fai?
Come fai a lasciarmi dal niente e scordarti di me

Calma si risolverà
tutto quanto basta ma non la follia
e non voglio morire da solo
la mia tomba sarà quel cemento
della strada che un po’ mi ha cresciuto
alla quale ho donato il mio tempo
ma col tempo il successo ti comprerà
mi è successo ma adesso so come fare
neanche il male più grande mi toccherà
me la godo su un’isola tropicale
ogni rima sul foglio è un’opera
però non sono in grado di disegnare
senza il sole una rosa non fiorirà
ma uguale le sue spine faranno male

Sono un bravo ragazzo (sono un bravo ragazzo un po’ fuori di testa)
do tutto agli altri e non mi tengo niente per me

Sono un bravo ragazzo, yeah, un po’ fuori di testa
ai miei cari do il mondo
spesso non tengo niente per me
se lo penso lo dico, ah
se lo dico lo faccio
emozioni in matita, eh
certe cose non fanno per me

Certe cose non fanno per me
quella vita là non fa per me
certe storie non fanno per me
questa vita qua non fa per me, eh
sono un bravo ragazzo”

Abbiamo visto come l’album “Montagne russe” del rapper originario di Napoli fosse una macchina da guerra per macinare ascolti fra adolescenti e preadolescenti fan di Maria de Filippi e affini. Random con “Sono un bravo ragazzo un po’ fuori di testa” arriva al virtuosismo del paraculismo cattura ascolti, e a noi (a sorpresa) piace: testo dall’anima pop adolescenziale che pesca dalla Trap e dal rap quel tanto che gli serve per risultare “gggiovane”, base firmata Zenit un po’ latina, un po’ R&B, un po’ pop italiano vecchio stile, insomma un distillato di ogni cosa possa piacere ad un palato cresciuto a pane e programmi tv pomeridiani. Date le premesse ci potremmo attendere una porcheria commerciale senza capo né coda, invece il singolo come tutto “Montagne russe” funziona perché la ruffianata è fatta con professionalità e intelligenza: merito della maturazione del duo Random-Zenit rispetto al precedente “Giovane oro”, e a un gusto per il commerciale ben fatto che è un dono meno diffuso di quanto si pensi nel mondo del mainstream.
Cosa Aggiungere? Random con “Sono un bravo ragazzo un po’ fuori di testa” dimostra che ha i numeri per diventare una piccola star del pop nostrano, avendo il fiuto per tarre dal rap/trap quel tanto che possa piacere anche a chi lo detesta, immergendolo in una densa soluzione di pop radiofonico tricolore capace di risultare familiare e innocuo a tutti.

VOTO: 7/10

AGGETTIVO: ruffiano

SINGOLO: SONO UN BRAVO RAGAZZO UN PO’ FUORI DI TESTA

ARTISTA: RANDOM

ANNO: 2020

ETICHETTA: VISORY RECORDS

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 

 


SUPER TORMENTONE: “Un’estate al mare” batte “Mare mare”, Giuni Russo accede alle semifinali

Achille Lauro rinasce come Achille Idol: il 25 settembre esce la rivisitazione dell’album “1969”