Orietta Berti è ovunque. Prima Sanremo, poi il successo con Fedez, adesso una collaborazione con Hell Raton; è la forza del web.

 LUNA PIENA| LA RECENSIONE

La potenza dell’internet. Orietta Berti è stata, senza dubbio, uno dei personaggi musicali-televisivi più apprezzati di tutto il 2021. Già nota come sfornatrice totale di gag irresistibili a Che tempo che fa, l’artista romagnola ha trovato ampissimo consenso durante il Festival di Sanremo 2021 con un brano, “Quando ti sei innamorato“, classicissimo quanto magnetico che l’ha aiutata anche ad uscire fuori dal meme, ricordando a tutti delle doti canore non indifferenti. Poi, l’intuizione di Fedez di coinvolgerla in “Mille“, il tormentone estivo per eccellenza di questa estate con cui è tornata dopo un tempo immemore in cima alle classifiche.

Insomma, ci siamo ritrovati in modo decisamente inaspettato davanti a una Orietta Berti Reinassance, certamente figlia del web, ma comunque significativa. Non deve stupire quindi più di tanto che il nuovo brano, intitolato “Luna piena” e pubblicato il 10 dicembre 2021 per Columbia/Sony, sia un episodio a cassa dritta che coniuga tradizione e modernità riuscendo nell’impresa onestamente non semplice di scadere nella parte più fastidiosa del trash.

Dietro questo progetto, che è firmato da SixPm, Rose Villain e Marco Rettani, c’è la traccia di un altro volpone, Hell Raton, con la complicità del talent X Factor che ne ha seguito le gesta. Il risultato è semplicemente divertente: nel tappeto elettronico firmato con garbo dal Sixpm, uno dei top producer nostrani, la nostra dipana le sue melodie vintage creando un patchwork molto Eurovisivo, dunque volendo anche internazionale, senza pretese e tutto da ballare. E chissà se ci sarà un proseguimento su questa linea.

VOTO: 6/10

AGGETTIVO: SIMPATICO

ARTISTA: ORIETTA BERTI

SINGOLO: LUNA PIENA

ANNO: 2021

ETICHETTA: COLUMBIA/SONY

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


MinaCelentano: niente è andato perso, la grazia atemporale

Nessuno mi può giudicare: l’omaggio a Caterina Caselli