Cercare innovazione in Irama è impossibile. Il vincitore della diciassettesima edizione di “Amici“, in questo momento membro del cast di “Amici Speciali, per il terzo anno consecutivo ha infatti sfornato il solito, classico, banalissimo tormentone estivo. Dopo le fortunate “Nera” (2018) e “Arrogante” (2019) il nativo di Carrara ha pubblicato venerdì 15 maggio “Mediterranea“, pezzo che però non ha nulla a che fare né con Giuni Russo, né con la geniale “Femmina Bella” di Marcella Bella.

Il singolo del teen idol è infatti, senza troppi fronzoli, la solita solfa già sentita e risentita nel mondo conturbante delle hit estive made in Italy: beat latino che utilizza i suoni della bachata, a metà tra “Dove e quando” di Benji e Fede, e “Una volta ancora” di Fred De Palma, stilemi estivi non particolarmente originali (“Fa caldo e ti cala il pareo”/ “Quando balli il tuo corpo si muove con il mio“) per un prodotto discografico che sembrerebbe più debole rispetto all’episodio nel 2019 ma che trova tuttavia forza in un ottimo drop nell’inciso che, però, si perde un po’ troppo velocemente.

https://www.instagram.com/p/CAP-1K3qD6L/?utm_source=ig_web_copy_link

Nonostante tutto, funzionerà. Anche perché, come dicevamo prima, non stiamo parlando di una personalità artistica istrionica o particolarmente innovativa ma di un cantante che, per rimanere in auge, punta tutto sulle stagioni estive con pezzi  semplicissimi e immediati; quindi, volente o nolente, “Mediterranea ci martellerà la testa (per non dire altro) per i prossimi mesi. Avanti il prossimo.

VOTO: 5/10

AGGETTIVO: RIPETITIVO

“MEDITERRANEA”, IL NUOVO SINGOLO DI IRAMA

TESTO

Nella bocca una melodia
Gli occhi che rincorrono
Un bagliore in mezzo ad una via
Delle labbra che scorderò
Mentre il vento soffierà via
Anche l’ultimo falò
Potrei dirti un’altra bugia

Potrei dirti qualcosa di me
Ma non so niente di te
Ma non fa niente anche se
Oh, uh
In strada si parla di me
Il resto lo tengo per te, oh

Mi calmo se questo è un rodeo
Ci penserà il karma, dai oh
Fa caldo e ti cala il pareo

E quando il sole chiede
Alla luna dove andrò
Andrò dovunque andrai
Altrove no

Quando balli
Il tuo corpo si muove col mio
E questa notte sembra l’ultima
Non ti voltare da qui
Da qui le strade
Sembrano il tetto del mondo e una musica
Mediterranea
Mediterranea

Pare come appare tanto poi scompare
Ti, ti, ti va di riprovare
Fare, lo vuoi fare
Dai che ci vuoi fare
Me lo ricordo che, ti va di giocare
Male non fa male, no
È come fare gol
Però mare non è amare no
Non ti chiamerò
Puoi sperare, puoi sperare (oh)
Come un casinò
Però

E quando il sole chiede
Alla luna dove andrò
Andrò dovunque andrai
Altrove no

Quando balli
Il tuo corpo si muove col mio
E questa notte sembra l’ultima
Non ti voltare da qui
Da qui le strade
Sembrano il tetto del mondo e una musica
Mediterranea
Mediterranea

E il ritmo che quando rallenta, oh
E la tua pelle che mi tenta, oh
La bocca, bocca la tua verità la so
Chi tocca, tocca non ti merita però

Quando balli
Il tuo corpo si muove col mio
E questa notte sembra l’ultima
Non ti voltare da qui
Da qui le strade
Sembrano il tetto del mondo e una musica
Mediterranea
Mediterranea

ARTISTA: IRAMA

SINGOLO: MEDITERRANEA

ANNO: 2020

ETICHETTA: WARNER MUSIC ITALIA

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Recovery Fund: la proposta franco-tedesca e i “no” del Nord Europa

Classifiche Spotify, settimana 20 del 2020: i nuovi brani della Dark Polo Gang i più ascoltati