Insieme a Izi è il migliore liricista della sua generazione. Rapper/trapper doc, con questo “Superclassico” Ernia sforna un brano sospeso fra cantautorato e pop fa lo sfondone commerciale.

TESTO

“Ora che fai?
Davvero non ti han detto che non sono il tipo
Da guardare a una festa un pessimo partito
Son certo che nessuno te l’ha suggerito
In fondo pure tua sorella ha detto: “Lascia stare
Che con quelli così, si sa che ci si va a inguaiare”
Ma poi mi hai scritto in poco tempo e
Forse io mi sento che forse un po’ ti penso
Dio, che fastidio

Però mi si ferma il battito
Quando ti incontro per strada
Sembra un derby di coppa
Noi siamo Superclassico
E riempirei di mazzate quel tuo vecchio ragazzo
Che è un coglione galattico
E c’è una parte di te che è una parte di me
Che non andrà via in un attimo
Forse dovrei essere elastico
Un po’ elastico, baby

Ora che fai?
Mi hai fregato così non si era mai sentito
Io dentro la mia testa non ti ho mai invitata
Vorrei scappare che sei bella incasinata
Ma poi ti metti sopra me e mi metti giù di forza
Sembra che balli ad occhi chiusi
Sì sotto alla pioggia
Poi stai zitta improvvisamente
Ti chiedo: “Che ti prende?”
Tu mi rispondi: “Niente”
Dio, che fastidio

Però mi si ferma il battito
Quando ti incontro per strada
Sembra un derby di coppa
Noi siamo Superclassico
E riempirei di mazzate quel tipo che ci prova
Che è un coglione galattico
E c’è una parte di te che è una parte di me
Che non andrà via in un attimo
Forse dovrei essere elastico
Un po’ elastico, baby

Ti annoierai
Un giorno proprio quando meno te lo aspetti
Come se togliessi la maschera
E tu t’accorgessi
Che a stare vicino vediamo meglio i difetti
E mi dimenticherò e tu ti dimenticherai
Come se tutto tra noi non fosse successo mai
Poi ci penseremo ogni tanto
Io insieme ad un’altra
Tu insieme ad un altro
Dio, che fastidio

Però mi si ferma il battito
Quando ti incontro per strada
Sembra un derby di coppa
Noi siamo Superclassico
E riempirei di mazzate quel tuo nuovo ragazzo
Che è un coglione galattico
E c’è una parte di te che è una parte di me
Che non andrà via in un attimo
Forse dovrei essere elastico
Un po’ elastico, baby”

https://www.instagram.com/p/CFrrtvyoHXS/?utm_source=ig_web_copy_link

Ernia con “Superclassico” sforna la hit che mancava alla sua discografia. Liricista di grande talento, finora si è mosso fra gli elogi della critica e una certa tiepidezza del pubblico. Tutto questo muta grazie ad una svolta pop con spruzzate indie e cantautoriali che lo rende potabile alle fasce over 30 degli ascoltatori, che hanno risposto entusiasti al cambio di genere del nostro. Intendiamoci: “Gemelli” è un bellissimo album rap, mai singoli buttati sul mercato esulano dal genere per cacciare target diversi. Veniamo dunque al singolo: base pop sospesa fra cantautorato e indie alla Carl Brave/Franco126, versi cantati che narrano una storia iperclassica d’amore tormentato che si conclude con un fallimento, Ernia gioca sul sicuro e fa lo sfondone commerciale che merita. Merito di un testo che pur essendo potabile è 5 spanne sopra la media del tormentone d’amore pop, perché quando sei un maestro nella scrittura pure quando cedi all’alimentare la tecnica si vede tutta, poco importa se peschi da un racconto di terzi e dall’autobiografia (come dichiara il rapper milanese riguardo questo brano, racconto della rottura con la sua ex). Cosa aggiungere? “Superclassico” di Ernia è uno di quei singoli da ascoltare qualunque sia il genere prediletto, sapendo che ti si conficca nella testa per non andarsene.

VOTO: 8/10

AGGETTIVO: CLASSICO

SINGOLO: SUPERCLASSICO

ARTISTA: ERNIA

ANNO: 2020

ETICHETTA: ISLAND

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 


SUPER TORMENTONE: “Luna” batte “Bruci la città”, Gianni Togni accede alle semifinali

Rubrica, PALINSESTO MUSICALE: Nek, Joan Thiele, Lucio Battisti, X Factor 2020