Una coppia particolare che riesce a giocarsi le sue carte in modo frizzante. Ma cosa c’è dietro il sodalizio Clementino-Nina Zilli?

SENORITA | LA RECENSIONE

La coppia che non ti aspetti parte alla conquista dell’estate 2021. Un rapper e una soul girl, Clementino e Nina Zilli, hanno unito infatti le loro forze confezionando “Señorita“, venuto alla luce venerdì 21 maggio (Sony/Universal) con l’obiettivo dichiarato di diventare padroni dell’airplay radiofonico nei mesi più caldi dell’anno.

Un Dream Team di autori, specializzati in hit, per un brano che ha tutte le carte in regola per dominare da qui a settembre: in scrittura figurano infatti Federica Abbate, Rocco Hunt (uno che di hit estive di successo ne ha scritte e performate parecchie) e Michele Bravi. Ma anche (tenetevi forte) Cheope, Mattia Cerri e Stefano Tognini. Una squadra di calcio, un numero di personalità certamente spropositate per un solo pezzo ma che fa ben capire la determinazione e l’ambizione del progetto.

Ora, ci sono due linee di pensiero distinte su questa iniziativa, che riguardano non tanto il bravo artista napoletano, uno che comunque ha sempre sfoggiato un sound vario e divertente, bensì Nina Zilli, in questa occasione votata al sacro vincolo del reggaeton, con tanto di accenti latini, decisamente lontana dalla sua dimensione incentrata sul soul più puro.

Senza prenderci particolarmente in giro infatti, è certamente straniante ascoltare quella voce, in tempi d’oro accostata per genere anche alla migliore Mina, in una ritmica iper commerciale e iper usurata. Da un lato dunque, si rimane quasi sconcertati per una scelta dettata esclusivamente da esigenze di mercato; dall’altro si rimane comunque ben impressionati constatando come l’attitude della Zilli non strida in realtà in nessun modo con la produzione, anzi, dà al tutto un tocco più glam e leggiadro, cosa che non guasta. Dopotutto ne avevamo avuto già un presagio quattr anni fa con “Mi hai fatto fare tardi“, passaggio già molto diverso rispetto a quelli a cui ci aveva abituato.

La verità sta nel mezzo: la piacentina ha preso, giustamente, la palla al balzo, sfruttando una evidente occasione, una splendida opportunità, mettendosi comunque in gioco. D’altronde, con tutti i limiti del caso, “Señorita“, si potrebbe distinguere dagli altri episodi simili proprio per l’attitude dei due protagonisti, abili a creare un’atmosfera leggera, gioiosa e frizzante. E quel ritornello, in fondo, è già entrato nella nostra testa.

VOTO: 7+/10

AGGETTIVO: FRIZZANTE

ARTISTA: CLEMENTINO FEAT NINA ZILLI

SINGOLO: SENORITA

ANNO: 2021

ETICHETTA: EPIC/SONY

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


J-Ax :”Salsa” funziona ma occhio al fattore ripetitività

Mahmood in Klan dimostra ancora di essere il più figo di tutti