CHIAMAMI PER NOME | LA RECENSIONE

Dopo i fortunatissimi successi “Magnifico” (Newtopia/Sony Music, 2014)  e “Cigno Nero” (Sony Music, 2013), che hanno fruttato loro milioni e milioni di visualizzazioni e ottimi feedback dalla critica, il sodalizio Fedez/Francesca Michielin si ricompone in occasione della settantunesima edizione del Festival di Sanremo in cui i due hanno presentato insieme l’inedito “Chiamami per nome”, contenuto nell’ultimo lavoro della Michielin dal titolo “FEAT (Stato di natura)”, pubblicato lo scorso 13 marzo da RCA Records e che vede ben dodici produttori (Tommaso Colliva, Dardust, Carl Brave, Giorgio Poi, Takagi & Ketra, Frenetik & Orang3, Charlie Charles, Adam11, Fabrizio Ferraguzzo ed Enrico Brun), fra i più richiesti del panorama discografico attuale.

Se nelle due precedenti occasioni di collaborazione, al di là dei gusti o dell’opinabilità dello sposalizio tra due modus operandi canori quasi agli antipodi, vi era comunque una dichiarazione d’intenti identitari ben definita e, soprattutto, ben confezionata, la bussola sembra essersi totalmente persa in occasione del brano in questione: abbastanza sanremese per l’occasione, nella forma (non a caso raggiungono la seconda vetta del podio) con un refrain facilmente memorizzabile e anche accattivante, “Chiamami per nome” però rivela essersi un brano che si regge solo ed esclusivamente sulla voce di lei, del resto, unica cantante tout court del duo; ma, ahinoi, non basta.

Fedez appoggia malamente il rappato del brano con un uso smodato e non congeniale dell’autotune che, a dirla tutta, non gli rende proprio giustizia, ed il tutto posa le basi su un testo che è un mare magnum di parole a caso che sembrano nuotare senza una rotta, nella ricerca disperata di un’isola cui approdare, quando invece tutta la durata del pezzo è un annaspare continuo. Un’occasione mancata è quindi “Chiamami per nome”, brano confuso nel quale non viene valorizzato né il bel timbro di Francesca Michielin e né il flow, un tempo relativamente buono, di Fedez.

VOTO: 5/10

AGGETTIVO: CONFUSO

SINGOLO: CHIAMAMI PER NOME

ARTISTI: FRANCESCA MICHIELIN E FEDEZ

ETICHETTA: RCA RECORDS / SONY MUSIC

ANNO: 2021

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


“Figlia di…” Loredana Bertè! Il tormentone è servito

Måneskin: “Zitti e buoni” è una buona base per il futuro