Annalisa sforna uno dei banger più importanti del 2022, “Bellissima”, dimostrando una grande crescita. Ma mancano ancora gli ultimi 100 metri per essere davvero inattaccabile.

BELLISSIMA| LA RECENSIONE

Parlare di Annalisa è complesso, molto complesso; lo diventa ancora di più rendendosi conto di quanto “Bellissima“, il singolo rilasciato lo scorso 2 settembre 2022, sia effettivamente di un banger di buona fattura, senza troppi giri di parole il pezzo più azzeccato della sua carriera.

Da cosa deriva questa difficoltà? Probabilmente dal percorso, non chiarissimo, che la nostra ha compiuto fino ad arrivare finalmente ad una quadra. In dodici anni di discografia, Nali ci ha infatti abituati a tutto nei suoi progetti da solista (evitiamo per questioni di tempo la lunga parentesi feat): dal pop tipicamente melodrammatico figlio dell’egemonia da topliner di Kekko Silvestre (anche conosciuto come Kekko dei Modà, pensiamo a “Una Finestra tra le stelle“), passando poi per un approccio più generico e meno definito (“Il diluvio universale“, “Il mondo prima di te“), fino ad approdare a una dimensione più oculata, cominciata con “Dieci” nel 2021 lasciando un imprinting un po’ più giocoso e ammiccante, lo stesso che si ritrova proprio nell’ultimo pezzo.

Lo stile, ora, è quindi più consono alla personalità dell’artista, anche se alcune criticità rimangono. Annalisa infatti anche in “Bellissima” dimostra di avere ancora alcune falle interpretazione, certamente meno gravi rispetto al passato, ma comunque rilevanti. In questo caso infatti manca proprio tutta l’autoironia e soprattutto la malizia che sprizza in ogni parte del testo – tra l’altro ben architettato dalla stessa cantante insieme a Davide Simonetta e Paolo Antonacci – al servizio di un tipo di attitude che non sembra essersi smussata rispetto ai brani precedenti.

Si tratta, di fatto, dell’unico neo del singolo che, a prescindere da tutto, si presenta come una vera e propria mina radiofonica, condita da una produzione super e di stampo anni 80 che attinge a pienissime mani alla lezione della Dua Lipa di “Future Nostalgia” facendo perno su un ponte da capogiro, naturale preludio dell’inciso, aperto, cantabile e tutto da ballare. Mancano gli ultimi 100 metri, ed Annalisa sarà davvero inattaccabile.

VOTO: 7

AGGETTIVO:  IMMEDIATO

ARTISTA: ANNALISA
SINGOLO: BELLISSIMA
ANNO: 2022
ETICHETTA: WARNER MUSIC ITALY
AUTORI: ANNALISA SCARRONE, DAVIDE SIMONETTA, PAOLO ANTONACCI

LEGGI Giorgia, Normale: il coraggio di rischiare

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Camilla Magli, Club Blu: l’artista che filtra l’itpop

Sanremo Giovani 2022: le pagelle dei primi otto finalisti. Shari spicca in un trionfo di copie. Bene Giuse The Lizia