C’è sempre il solito cocktail di energia e positività nel nuovo pezzo di Alessandra Amoroso, “Camera 209”. Un brano più utile al contesto che indimenticabile

CAMERA 209|LA RECENSIONE

Disclaimer apparentemente fuori contesto: quello che sta succedendo ad Alessandra Amoroso, attualmente in giro con il suo singolo estivo “Camera 209“, è semplicemente disgustoso. L’artista, da sempre apprezzatissima per la sua disponibilità con i propri fan, è diventata recentemente bersaglio dei social network, tik-tok in primis, luogo in cui alcuni utenti stanno pubblicando diversi video che ritraggono l’artista rifiutare selfie e autografi di rito, come se tutto questo fosse dovuto, a prescindere da tutto, a prescindere dagli impegni, a prescindere dalle tempistiche, a prescindere dall’umore. Una campagna di hating del genere, oltre a essere ingiusta e pericolosa, può creare una serie di precedenti che in futuro potrebbero essere non facile da gestire. Sarebbe opportuno prendere provvedimenti (con tutte le difficoltà del caso).

Detto questo, è un’Alessandra Amoroso in assoluta zona di confort quella che emerge dal tormentone di quest’anno, dove spicca anche un omaggio a “Point of view” del collettivo electro DB Boulevard (i sanremofili DOC se li ricorderanno per la loro partecipazione al Festival di Sanremo monco, quello del 2004, condotto da Simona Ventura). Un pezzo dunque di comodo, perfetto per rimanere in auge nelle radio e ben ancorato nelle playlist di Spotify con leggerezza e “senza impegno”.

Sì perché oltre al tributo ai DB Boulevard – aspetto lodevole – la cantante dispiega la solita miscela solare e per famiglie, aspetto che ha caratterizzato (insieme alla componente più barocca) la maggior parte del suo grande successo consentendole di varcare la soglia impossibile, prima volta per una ex talent, dello Stadio San Siro di Milano. “Camera 208” è quindi la canzone movimentata per eccellenza tipica di Alessandra Amoroso, più utile che indimenticabile.

VOTO:  6

AGGETTIVO:  SICURA

ARTISTA: ALESSANDRA AMOROSO E DB BOULEVARD
SINGOLO: CAMERA 209
ANNO: 2022
ETICHETTA: EPIC RECORDS/SONY MUSIC
AUTORI: ALFRED AZZETTO, DAVIDE PETRELLA, DECK D’ARCY, FREDERIC MOULIN, LAURENT BRANCOWITZ, MONICA BRAGATO, STEFANO TOGNINI, THOMAS CROQUET, THOMAS MARS

LEGGI Tormentoni Italiani dell’Estate 2022, Diario e Playlist in aggiornamento

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Marco Mengoni, No Stress e il pop sobrio

Elisa: Litoranea profuma di nostalgia