Il singolo estivo di Aiello è un vortice di carnalità e passionalità in nome dell’amore libero. Un pezzo necessario di questi tempi.

FINO ALL’ALBA (TI SENTO)| LA RECENSIONE

C’è la chitarra e c’è la passione. Sono due elementi molto importanti che, ormai, d’estate vengono presi in possesso dal 95% della scena mainstream italiana, anche dagli artisti che solitamente non si prestano a questo tipo di sonorità. Ma per sfornare un tormentone d’ombrellone che funzioni tutto è possibile, tutto è lecito. Eppure c’è chi ha fatto proprio di questi due elementi la propria cifra stilistica. Il primo, tra gli altri, può essere Biagio Antonacci, il secondo è indubbiamente Aiello, il quale proprio lo scorso il 25 giugno per Piciola/Sony Fino all’alba (ti sento)“, il suo nuovo singolo.

A differenza di Biagio, da cui il nostro attinge inserendo riferimenti alla tradizione folk, il Nostro appare però decisamente più esplicito e deliziosamente dirty. Lo avevamo già capito anni fa, ne abbiamo ricevuto conferma proprio a Sanremo 2021 con quel contestatissimo urlo diventato memeSesso ibuprofene“, frase spinta e senza filtri che mette in evidenza una scrittura prettamente personale, presente anche in questo nuovo passaggio.

Un brano che è un glorioso canto alla libertà nel vero senso della parola, un invito a uscire dalle proprie gabbie infischiandosene del giudizio altrui; parole solo all’apparenza semplici ma tremendamente importanti in un periodo come quello che stiamo vivendo: “Guarda come ti vesti/Dove compri quei maglioni/Ti hanno vista i tuoi genitori/Ti hanno mai fermato ai voli/Quegli anelli sono da donna“.

Nel ponte e nell’inciso invece si passa all’atto concreto, all’eccitazione della situazione, e a alla voglia di perdersi nel turbinio delle passioni più viscerali dal tramonto fino all’alba in nome del free love. A impreziosire il tutto, oltre i vocalizzi di Federica Abbate (co-autrice del testo), una produzione vincente e ben congeniata curata da Zef che riesce a introdurre nel corso dell’episodio una cassa dritta potente, perfetto supporto alla chitarra flamenca, intuizione che accentua ancora di più lo spirito di tutto il passaggio. Incredibile come una canzone come questa, puramente estiva, possa diventare addirittura necessaria. Che diventi un inno.

VOTO: 8/10

AGGETTIVO:  PASSIONALE

ARTISTA: AIELLO

SINGOLO: FINO ALL’ALBA (TI SENTO)

ANNO: 2021

ETICHETTA: PICIOLA/SONY

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Ma stasera: la demengonizazzione di Marco Mengoni

Un’estate normale: Nek non sbaglia proprio mai