Oggi, 5 febbraio, festeggiamo i compleanni di due personaggi tra i più colti e raffinati del panorama italiano: Mauro Pagani, musicista, autore e produttore e Simone Cristicchi, cantautore e attore teatrale.

MAURO PAGANI

Mauro Pagani nasce a Chiari nel bresciano nel 1946 e inizia molto presto studiando violino e flauto traverso. Sono gli anni ’60 quando esordisce nelle band Dalton, I Quelli e Premiata Forneria Marconi, detta P.F.M., con cui inizia una carriera internazionale. Fondamentale l’incontro con Fabrizio De Andrè (per gli album capolavoro “La Buona Novella”, “Creuza de ma”, “Le Nuvole”) che da il via ad una serie di collaborazioni importanti (Gianna Nannini, Ligabue, Timoria, Claudio Rocchi, Alice, Teresa De Sio, Rossana Casale, Samuele Bersani, Elisa, Daniele Silvestri, Vasco Rossi, Mario Lavezzi, Gang, Area, Bluvertigo, Massimo Bubola, Nicola Piovani, Enzo Avitabile fino a Rachele Bastreghi), affidate al suo fidato violino, al flauto e all’immancabile bouzouki (e altri strumenti etnici). Nel 1978 esordisce anche come cantautore solista centellinando gli album firmati a suo nome: progetto eterogenei ma segnati sempre da grande passione, curiosità e cultura musicale. La sua carriera si divide tra le attività di produttorearrangiatore e compositore, seguendo molti cantautori e interpreti della musica d’autore (Mia Martini, Roberto Vecchioni, Ornella Vanoni, Massimo Ranieri, Enzo Jannacci, Chiara Galiazzo, Arisa, Nina Zilli, Verdena, Negramaro). Nel 1998 fonda le “Officine Meccaniche“, attualmente uno dei più importanti studi di registrazioni italiani e diventa uno dei punti di riferimento per la qualità delle sue opere: si occupa della Commissione artistica di Sanremo 2000, della direzione musicale dei Festival di Fabio Fazio (2013, 2014), delle direzioni artistiche del Concerto del Primo Maggio (1998) e della Notte della Taranta (2007) ma compone anche colonne sonore e cura progetti monografici come i due capitoli di “Note di viaggio“, dedicati alle canzoni di Francesco Guccini.

PLAYLIST | PAGANI 75

Nella playlist PAGANI 75 oltre ai suoi brani come solista e ai capolavori firmati P.F.M., troviamo una lunga testimonianza delle sue collaborazioni come produttore, musicista, arrangiatore e autore (con gli artisti sopra citati).

SIMONE CRISTICCHI

Simone Cristicchi nasce a Roma nel 1977. Dopo la laurea in Storia dell’Arte, esordisce nel “sottobosco artistico romano” con il suo originale stile ironico e irriverente, per poi tentare più volte la carta di Sanremo invano. Il botto arriva nell’estate del 2005 con il tormentoneVorrei cantare come Biagio“, a cui segue la vittoria a Musicultura con “Studentessa universitaria” e la prima partecipazione al Festival di Sanremo del 2006, in cui arriva secondo tra i Giovani con “Che bella gente” (dedicata a Mia Martini).  Le tematiche sociali diventano fondamentali nel suo linguaggio artistico e nel 2007 vince il Festival di Sanremo con “Ti regalerò una rosa“, brano ispirato a storie ascoltate in un viaggio negli ospedali psichiatrici, che gli fa vincere anche il Premio della Critica Mia Martini ed il Premio della Sala Stampa Radio-TV Lucio Dalla. Si susseguono altre partecipazioni al festival, una colonna sonora (“Cose dell’altro mondo“) e parecchi tour teatrali di successo. Nel 2019 ritorna all’Ariston con la struggente “Abbi cura di me” e si aggiudica il Premio “Giancarlo Bigazzi” alla miglior composizione musicale e il Premio “Sergio Endrigo” alla miglior interpretazione. Dal 2017 al 2020 ha diretto il Teatro Stabile d’Abruzzo.

PLAYLIST | CRISTICCHI 44

Nella playlist CRISTICCHI 44 i suoi più noti successi, canzoni da riscoprire, collaborazioni inaspettate (Tosca, Luca Barbarossa, Claudio Baglioni, Michele Zarrillo, Ambrogio Sparagna, Giovanni Nuti e Alda Merini, Le Sorelle Marinetti) e cover di Rino Gaetano, Ivan Graziani, Bruno Lauzi, Luigi Tenco, Piero Ciampi. Buon ascolto!


Msc Crociere, consegnata “Virtuosa”: la prima nave al mondo con certificazione antivirus

Golden Globe 2021: Laura Pausini sì, Sophia Loren no. Dominano le donne e i film gay friendly. Ecco tutte le nomination!