Proprio in queste ore sono state annunciate le nomination, legate a cinema e tv, per i prossimi Golden Globe, i famosi premi anticamera degli Oscar.

Tra i nominabili bocciati risuona il nome della nostra iconica Sophia Loren, che vanta uno dei palmares più gloriosi della storia del cinema. Ben due i Premi Oscar vinti: uno come miglior attrice protagonista per “La Ciociara” nel 1962 e uno alla carriera ricevuto nel 1991.

La giuria, composta da circa 90 giornalisti della stampa estera, non l’ha ritenuta meritevole per la performance recitativa in “The Life ahead” (La vita davanti a sé), diretta dal figlio Edoardo Ponti. Ciononostante il regista non ha potuto che esultare con un tweet alla candidatura come miglior film straniero: “Mamminaaaa we did it”.

Il film si aggiudica anche la nomination per la miglior canzone originale, “Io sì (Seen)”, firmata Diane Warren e cantata da Laura Pausini.

Nonostante la critica la reputi da sempre e a ragion veduta una delle voci meno importanti del nostro ricco e invidiabile patrimonio, la popstar di Solarolo –  lanciata da Angelo Valsiglio ad un Sanremo anni ‘90 di Pippo Baudo –  è tra i pochi artisti esportati all’estero. Di sicuro un’opportunità per l’Italia e ovviamente per Laura, oramai un’habitué delle rivalse.

LEGGI LA RECENSIONE >>> Laura Pausini, “Io sì (Seen)” e la potenza della leggerezza

Crediti Foto: LaPresse

Il film con più nomination è “Mank” di David Fincher, che domina con 6 candidature, seguito da “The Trial of the Chicago 7”, a quota 5, e “The Father”, “Promising Young Woman” e “Nomadland”, già Leone d’Oro a Venezia, tutti presenti in 4 liste.

Ma sono le registe donne candidate a registrare un successo storico: addirittura 3 su 5, ovvero Emerald Fennell per “Promising Young Woman”, Regina King per “One Night in Miami” e  Chloé Zhao per “Nomadland”.

La cinematografia LGBT rinnova il plauso della critica grazie a due nomination per “The Prom” di Ryan Murphy, candidato come miglior film comedy/musical e per il miglior attore comedy/musical, ovvero James Corden, che si riscatta così dalle innumerevoli critiche ricevute per la sua marcata macchiettizzazione del personaggio omosessuale interpretato.

Per il regista statunitense Ryan Murphy non finisce qui, in quanto si è fatto valere anche in ambito televisivo. Con “Ratched” ha conquistato ben 3 candidature, comprese quelle per Sarah Paulson e Cynthia Nixon, mentre con “Hollywood” una grazie a Jim Parsons.

La serie comedy LGBT che ha strappato più candidature è però “The Crown” (6),  seguita dalla canadese “Schitt’s Creek” (5) con un co-protagonista pansessuale, che è già statapremiata agli Emmy e non è mai arrivata in Italia.

I Golden Globe 2021 mettono in scena anche uno scontro tra primedonne: la Nicole Kidman di “The Undoing” è pronta a salire sul ring contro la Cate Blanchett di “Mrs. America”. La sfida tra non protagoniste vede invece a confronto due attrici di “The Crown”: Gillian Anderson ed Helena Bonham Carter.

 E tra i colossi del web chi avrà la meglio? Pallottoliere alla mano, abbiamo già un vincitore: Netflix domina con 22 candidature cinematografiche, battendo Amazon  fermo a 7,  e con 20 candidature televisive, anche in questo caso di gran lunga superiori alle 7 del rivale HBO.

Per scoprire come si svolgerà la diretta televisiva dobbiamo aspettare il 28 febbraio, data della cerimonia di premiazione che vedrà Tina Fey e Amy Poehler alla conduzione rispettivamente da New York e Los Angeles. L’edizione numero 72  dei Golden Globe sarà la prima in piena pandemia da Covid-19.

Scopriamo ora l’intero listone. Di seguito tutte le candidature per la sezione Cinema e per la sezione Serie TV.

In foto: Tina Fey (sx) e Amy Poehler (dx) mentre arrivano alla 72esima edizione dei Golden Globe Awards a Beverly Hills, in California. Crediti Foto: LaPresse

CINEMA 

MIGLIOR FILM DRAMA
“Nomadland”
“Mank”
“The Father”
“Promising Young Woman“
“The Trial of the Chicago 7”
MIGLIOR FILM MUSICAL O COMMEDIA
“Borat Subsequent Moviefilm”
“Hamilton”
“Music”
“Palm Springs”
“The Prom”
MIGLIOR REGIA
Emerald Fennell, (“Promising Young Woman”)
David FIncher, “Mank”
Chloé Zhao (“Nomadland”)
Regina King (“One Night in Miami”)
Aaron Sorkin (“The Trial of the Chicago 7”)
MIGLIOR SCENEGGIATURA
Aaron Sorkin (“The Trial of the Chicago 7”)
Chloé Zhao (“Nomadland”)
Florian Zeller and Christopher Hampton (“The Father”)
Jack Fincher (“Mank”)
Emerald Fennell (“Promising Young Woman”)
MIGLIOR ATTORE DRAMA
Riz Ahmed (“Sound of Metal”)
Chadwick Boseman (“Ma Rainey’s Black Bottom”)
Anthony Hopkins (“The Father”)
Gary Oldman (“Mank”)
Tahar Ramin (“The Mauritanian”)
MIGLIOR ATTRICE DRAMA
Viola Davis (“Ma Rainey’s Black Bottom”)
Andra Day (“The United States vs Billie”)
Frances McDormand (“Nomadland”)
Carey Mulligan (“Promising Young Woman”)
Vanessa Kirby (“Pieces of a Woman”)
MIGLIOR ATTORE MUSICAL O COMMEDIA
Sacha Baron Cohen (“Borat Subsequent Moviefilm”)
James Corden (“The Prom”)
Lin-Manuel Miranda (“Hamilton”)
Andy Samberg (“Palm Springs”)
Dev Patel (“Personal History of David Copperfield”)
MIGLIOR ATTRICE MUSICAL O COMMEDIA
Maria Bakalova (“Borat Subsequent Moviefilm”)
Kate Hudson (“Music”)
Michelle Pfeiffer (“French Exit”)
Rosamund Pike (“I Care A Lot”)
Anya Taylor-Joy (“Emma”)
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Sacha Baron Cohen (“The Trial of the Chicago 7”)
Daniel Kaluuya (“Judas and the Black Messiah”)
Jared Leto (“The Little Things”)
Bill Murray (“On the Rocks”)
Leslie Odom, Jr. (“One Night in Miami”)
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Glenn Close, “Hillbilly Elegy”
Olivia Colman, “The Father”
Jodie Foster, “The Mauritanian”
Amanda Seyfried, “Mank”
Helena Zengel, “News of the World”
MIGLIOR COLONNA SONORA
Alexandre Desplat (“The Midnight Sky”)
Ludwig Göransson (“Tenet”)
James Newton Howard (“News of the World”)
Trent Reznor & Atticus Ross and Jon Batiste (“Soul”)
Trent Reznor & Atticus Ross (“Mank”)
MIGLIOR LUNGOMETRAGGIO ANIMATO
“The Croods 2”
“Onward”
“Over the Moon”
“Soul”
“Wolfwalkers”
MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
“Fight for You,” Judas and the Black Messiah
“Hear My Voice,” The Trial of the Chicago 7
“Is Si (Seen),” The Life Ahead
“Speak Now,” One Night in Miami
“Tigress & Tweed,” The United States vs. Billie Holiday
MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA
Another Round
La vita davanti a sè
Minari
Two of Us
La Llorona

SERIE TV

MIGLIOR SERIE TV DRAMA
“The Mandalorian”
“The Crown”
“Lovecraft Country”
“Ozark”
“Ratched”
MIGLIOR SERIE TV COMEDY
“Emily in Paris”
“Ted Lasso”
“The Flight Attendant”
“Schitt’s Creek”
“The Great”
MIGLIOR MINISERIE O FILM TV
“Normal People”
“The Queen’s Gambit”
“The Undoing”
“Small Axe”
“Unorthodox”
MIGLIOR ATTORE SERIE  DRAMA
Jason Bateman, “Ozark”
Josh O’Connor, “The Crown”
Bob Odenkirk, “Better Call Saul”
Matthew Rhys, “Perry Mason”
Al Pacino, “Hunters”
MIGLIOR ATTRICE SERIE DRAMA
Olivia Colman, “The Crown”
Jodie Comer, “Killing Eve”
Emma Corrin, “The Crown”
Laura Linney, “Ozark”
Sarah Paulson, “Ratched”
MIGLIOR ATTORE SERIE  COMEDY
Don Cheadle, “Black Monday”
Eugene Levy, “Schitt’s Creek”
Nicholas Hoult, “The Great”
Jason Sudeikis, “Ted Lasso”
Ramy Youssef, “Ramy”
MIGLIOR ATTRICE SERIE  COMEDY
Lily Collins, “Emily in Paris”
Kaley Cuoco, “The Flight Attendant”
Elle Fanning, “The Great”
Catherine O’Hara, “Schitt’s Creek”
Jane Levy, “Zoey’s Extraordinary Playlist”
MIGLIOR ATTORE MINISERIE O FILM TV
Bryan Cranston, “Your Honor”
Jeff Daniels, “The Comey Rule”
Ethan Hawke, “The Good Lord Bird”
Hugh Grant, “The Undoing”
Mark Ruffalo, “I Know This Much Is True”
MIGLIOR ATTRICE MINISERIE O  FILM TV
Anya Taylor-Joy, “The Queen’s Gambit”
Shira Haas, “Unorthodox”
Nicole Kidman, “The Undoing”
Cate Blanchett, “Mrs. America”
Daisy Edgar-Jones, “Normal People”
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
John Boyega, “Small Axe”
Brendan Gleeson, “The Comey Rule”
Dan Levy, “Schitt’s Creek”
Jim Parsons, “Hollywood”
Donald Sutherland, “The Undoing”
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Gillian Anderson, “The Crown”
Helena Bonham Carter, “The Crown”
Julia Garner, “Ozark”
Annie Murphy, “Schitt’s Creek”
Cynthia Nixon, “Ratched”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ryan Murphy (@mrrpmurphy)

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse


Ecco due playlist per i compleanni di Mauro Pagani e Simone Cristicchi

Il virologo Galli a Radio Capital: “Ilaria Capua potrebbe prendere il posto di Speranza, ma non è adatta a quel ruolo”