Oggi, 21 aprile, Robert Smith, il leader dei The Cure compie 62 anni. La rockstar, emblema del post-punk, con il suo stile, il suo look stralunato e la sua personalità è diventato uno dei personaggi più iconici della scena londinese.

Robert James Smith nasce a Blackpool in Inghilterra, in una famiglia fortemente cattolica che lo iscrive in diverse scuole cattoliche. Proprio durante gli studi inizia a creare con alcuni compagni diverse band, fino al 1976 quando nascono gli Easy Cure, che diventano poi i The Cure e che grazie ad un concorso dell’etichetta Hansa Records iniziano ad incidere i primi album. Arrivano “Boys Don’t Cry”, “Lullaby” e “Close to Me” (i loro principali successi), si alternano fasi dark, gothic e pop, le colonne sonore, cambiano le formazioni ma la vera essenza della band rimane sempre la stessa, Smith con i suoi testi, le sue melodie e la sua affascinante artisticità.

PLAYLIST | R.SMITH/THECURE 62

Nella playlist R.SMITH/THECURE 62 brani composti per la sua band principale ma anche collaborazioni e progetti paralleli. Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 


Rubrica, 80PARADE. Gino Paoli, U2 & B.B.King, Cyndi Lauper, Lorella Cuccarini, Lio

Annalisa Minetti baciata dalla tecnologia: due telecamere come occhi le cambieranno la vita