Il cantautore e polistrumentista barese Walter Celi è la nuova stella del soul italiano da tenere d’occhio. Il suo ultimo album si intitola “She’s Back”, è uscito il 24 settembre 2021 su etichetta XO La Factory ed è un’irresistibile macchina del tempo che ci riporta in un altro mondo musicale, elegante e meraviglioso!

Con una voce black prorompente e “I Don’t Mind” –  il terzo singolo estratto che segue a “Runway” (7 maggio) e “She’s back” (26 marzo) – sta scalando la OA Plus Italian Chart, nota week parade con le migliori produzioni discografiche del momento.

Un songwriting contemporaneo ma dal gusto vintage, una macchina del tempo che aggiunge all’ascolto tutto il fruscio di un vinile invecchiato negli anni come un buon vino. Walter Celi si mette in luce con “She’s Back”, un breviario che condensa i generi e le influenze che lo hanno formato: dal pop, al soul e al funk degli anni Settanta passando per un rhythm and blues ruvido ma solare.

L’album, il terzo di un promettente futuro, mette a fuoco lo stile classico ma dall’imprinting meticcio dell’artista pugliese. Le sue principali influenze musicali provengono da Lee Fields, Elton John, Roy Ayers, The Beatles e Anderson Paak. E come le influenze anche i temi di “She’s Back” sono vari ma ben accostati, universali ma allo stesso tempo focalizzati canzone per canzone. Quasi un concept album che racconta di amicizia, amore, incertezze, dubbi, paure, sogni e lo fa con leggerezza, utilizzando parole semplici ma ben cesellate che vengono esaltate dalla potente vocalità soul di Walter.

I nove brani della tracklist sono stati registrati in un denso mese di “residenza artistica” a La Villetta Studio di Lecce dove Walter e il produttore artistico Marco Ancona hanno optato per l’utilizzo di strumentazione e tecniche di ripresa d’annata, in grado di catturare le vibes degli anni d’oro della black music. Celi ha suonato tutti gli strumenti ad eccezione del basso, affidato a Dario Ancona, e della tromba a firma di Donny Balice.

In Too Late, penultima traccia del disco, troviamo alla batteria Dario Starace. Questi ultimi sono entrambi colonne portanti della formazione live del progetto – completata da Beppe Scarangelli al basso – dimensione principe per questi brani e per tutta la musica di Walter che trova sul palco la propria casa per mostrarsi appieno in tutto il proprio fascino e la propria spettacolarità.

BIOGRAFIA

Walter Celi è un polistrumentista, cantante e songwriter pugliese nelle cui vene scorre sangue italiano, greco ed etiope, origini che risuonano nel suo songwriting meticcio, un suono personale dove innumerevoli influenze dialogano con grande naturalezza.

Una poetica della strada che pesca a piene mani da rhythm and blues, soul e cantautorato italiano anni ‘70 e che ritorna strada con una una dedizione religiosa verso il palco e una grande passione per la componente live. Walter prende così una manciata di reference vintage a cui soffia via la polvere per cercare il suo linguaggio, canzoni in lingua inglese per arrivare a un pubblico universale.

Nel 2017 incide il suo primo album Lost in the “Womb of the Night” a cui seguirà il secondo disco “Blend” (uscito il 15 ottobre 2019) uscito per XO La Factory in collaborazione di Puglia Sounds.

Negli anni ha ricevuto vari riconoscimenti di livello nazionale fra cui l’Arezzo Wave 2018, il Premio Mimmo Bucci della città di Bari alla quale è seguito un tour di sessanta date tra cui il palco del Primo Maggio di Roma 2019 e altri festival nazionali. Nel 2019 il circuito Keep On Live lo ha premiato con il titolo di Best Performer. Nel 2021 è il vincitore del contest Café Unplugged organizzato da Rolling Stone Italia per la categoria soul.

TRACKLIST

1) She’s Back

2) Runway

3) Running on the Ceiling

4) Stray Cat

5) I Don’t Mind

6) Friend (feat Marco Ancona)

7) Winter Song

8) Too Late

9) Coma

CREDITI

Tutte le canzoni sono state scritte e composte da Walter Celi tranne Too Late (Walter Celi, Dario Starace, Donny Balice).

Walter Celi: Voce, piano, chitarra, percussioni, batteria. Donny Balice: Tromba. Dario Ancona: Basso.

Dario Starace: Batteria su Too Late.

Produzione artistica: Marco Ancona e Walter Celi. Registrato e mixato da Marco Ancona @ La Villetta Studio.

Masterizzato da Andrea De Bernardi @ Eleven Mastering.

Foto di copertina di Godwin Ezukuse Siegfried. Progetto grafico di Domenico Giovane.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Walter Celi (@waltercelimusic)

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Godwin Ezukuse Siegfried

 


Rinky Tinky Jazz Orchestra, torna il favoloso ensemble capitanato da Roberta Gentile. L’album “Ready For Another Universe” in 4 video – GUIDA ALL’ASCOLTO

Rubrica, TalentONE. Marcello Sutera, Mazy, Francesca Alotta, Olita, Motivi per litigare