Ecco JazZONE week parade con 5 proposte tratte da 5 album jazz usciti negli ultimi mesi che meritano attenzione. Un’occasione imperdibile per scoprire nuovi artisti e nuove produzioni dal tocco raffinato.

Questa settimana un classico di Lloyd Webber rivisitato dal pianista italiano Stefano Bollani, la cantante e pianista canadese Laila Biali, lo spirito urban di José James in duetto con Laura Mvula, il ritorno della cantautrice portoghese Luisa Sobral insieme alla collega spagnola Zahara e il tributo a Chavela Vargas di Flora Martínez.

Stefano Bollani, Frida Bollani, Manuela Bollani, Valentina Cenni  – Superstar (Piano variations on Jesus Christ Superstar)

Il celebre pianista jazz Stefano Bollani compie un’impresa complicata ma curiosa componendo 18 variazioni basate sulle musiche, scritte da Andrew Lloyd Webber, per l’opera rock “Jesus Christ Superstar” (divenuto anche un leggendario film nel 1973). Il brano “Superstar” è ispirato al celeberrimo finale del ‘musical’ e vede la collaborazione, nei cori, della figlia Frida Bollani, della sorella Manuela Bollani e della moglie Valentina Cenni.

Laila Biali – Au pays de Cocagne (Out of dust)

Grande eleganza per la cantante e pianista Laila Biali, che nel suo album “Out of dust” (uscito per ACT) molto apprezzato dalla critica, ha inserito “Au pays de Cocagne“, questo piccolo gioiello emozionante, cantato in francese e scritto insieme alla brillante cantautrice francofona Sonia Johnson, in cui la sua voce classica si unisce al suono celestiale degli archi.

José James, Laura Mvula – Nobody knows my name (No beginning no end 2)

Grande ritmo e coinvolgimento (con tanto di battito di mani) in questo brano irresistibile di José James dal titolo “Nobody knows my mane” in cui il musicista gioca con la cantante inglese Laura Mvula, regalandoci un sound unico e un intreccio inedito di voci e colori.

Luisa Sobral & Zahara – Todo lo que no está

Dopo un periodo di inattività e dopo il clamoroso successo eurovisivo di “Amar pelos dois” ecco tornare Luisa Sobral, sorella dell’acclamato Salvador Sobral, che insieme alla cantante spagnola Zahara pubblica la dolcissima “Todo lo sue no está“. Due voci, una chitarra (pochi altri strumenti) e tanta emozione in questo duetto al femminile delicatissimo.

Flora Martínez – Las simples cosas (La Vargas Ritual Chavela)

E’ un appassionato tributo all’immensa Chavela Vargas, regina della musica messicana, il nuovo album della cantane e attrice Flora Martínez. In “La Vargas Ritual Chavela” reinventa la meravigliosa “Las simples cosas” (scritta da César Isella) accompagnata da un contrabbasso e una da chitarra elettrica, che esaltano la melodia eterna di questo grande classico della canzone latinoamericana.

Anche questa settimana sono presenti album che raccontano questo 2020 musicale tra cover, reinterpretazioni e nuove uscite, sempre di grande classe. Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Yokohama, inaugurato il Gundam gigante. Subito nel Guinness dei primati

Mia Martini e i vinili ritrovati grazie a Christian Calabrese e Francesco Coniglio