Il cantautore siciliano Gero già vincitore di “Musica contro le Mafie 2018” lancia il nuovo video

E’ da oggi online il videoclip de “L’ultimo piano” (Carioca Records), singolo – già in rotazione radiofonica e disponibile in digitale – che anticipa il nuovo album di Geroin uscita a gennaio 2020.

Il cantautore siciliano, vincitore di “Musica contro le Mafie 2018” con un brano dedicato a Paolo Borsellino, spiega anche l’idea alla base del videoclip, realizzato sotto la regia di Leo Curiale, che ha cercato di rappresentare al meglio il senso della canzone: “La scelta come location della sala da ballo abbandonata dello storico Palazzo Trabia di Mussomeli riflette in pieno il significato del brano. Chissà quante persone si sono conosciute in quel posto. Chissà quanti ricordi belli e felici legati a quel posto. Ed è proprio la ricerca della felicità quasi dimenticata il senso del brano”.

Il brano è nato, spiega ancora Gero, “in un comune terrazzo di un grattacielo a New York. Un posto che mi ha fatto sentire minuscolo in mezzo a quello spettacolo sconfinato di cemento, di luci e di cielo”.

Ne “L’ultimo piano” Gero parla di una generazione “più alla ricerca della forma che del contenuto, interessata alle mode, a curare l’apparenza. È un invito a ricercare quel posto nel mondo dove sentirsi bene con se stessi, dove ritrovarsi e ritrovare la felicità”.

Del brano Gero è autore e compositore, e a suonare sono Vincenzo Marranca (Basso Elettrico) e Leo Curiale (Programmazione, Synth), quest’ultimo  che ha curato anche la produzione artistica, gli arrangiamenti e il mixaggio. Registrato interamente presso il Master Play Studio di Leo Curiale a Mussomeli. Masterizzato da Gianni Bini presso gli Hog Studios a Viareggio. L’album uscirà con Carioca Records (Label e Distribuzione).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nosta PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Musica Internazionale, Nuove Uscite. Sananda Maitreya: 30 anni di voce iconica in un album live

Musica Italiana, Nuove Uscite. Sergio Palazzo e il suo “Natale Speciale” tutto da ballare, tra reggaeton e latin dance