È uscito “Nei peggiori bar della provincia”, il nuovo singolo del cantautore meridionale Diego Rivera, al secolo Carmine Tundo, noto anche come La Municipàl.

Il videoclip di “Nei peggiori bar della provincia”, ultimo estratto dal sorprendente disco d’esordio “Gran Riserva”, è online su YouTube dal 27 aprile e nasce da materiali inediti del film documentario “Anche gli uomini hanno fame” diretto da Lorusso, Settembrini, Licchelli. Il film, prodotto dalla Fondazione AAMOD e da Broga Doite Film, è stato ospite in numerosi festival in Italia ed Europa, ricevendo premi e apprezzamenti.

Il progetto Diego Rivera e gli autori del film si incontrano per provare a raccontare insieme uno scorcio autentico del profondo sud della Puglia.

Carmine Tundo è un artista poliedrico sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Lo dimostra da alcuni anni con la band La Municipàl, che in tre dischi è arrivata a essere considerata attualmente una delle migliori realtà del panorama musicale italiano, alla quale nel tempo ha affiancato altri progetti.

Una creatività incessante quella del cantautore salentino, che, nel solo 2020, lo vede impegnato in molteplici produzioni: prima fra tutte il progetto discografico “Per resistere alle mode”, il nuovo viaggio artistico de La Municipàl, coprodotto da luovo e Artist First, caratterizzato dalla pubblicazione di cinque doppi singoli in vinile 45 giri a tiratura limitata, al quale ha aggiunto ora la nuova avventura solista Diego Rivera.

DICHIARAZIONI

«“Nei peggiori bar della provincia” è un racconto romanzato della vita di alcuni bar della provincia italiana, dove il tempo sembra essersi fermato e dove emergono i peggiori ed i migliori istinti di personaggi comuni, che si trasformano in figuranti di un “presepe immaginario” tenuto insieme dall’alcool e dalle mille storie da raccontare».

 VIDEO

DIEGO RIVERA

Diego Rivera è un progetto che nasce dall’intuizione di legare un cantautorato ispirato alle radici della propria terra a dei suoni mediterranei con influenze del Sudamerica.

Ogni canzone racconta uno spaccato del Salento e della Puglia, raccontando in una vena romantica e ironica una terra bellissima che spesso porta con sé anche enormi contrasti e contraddizioni.

Ogni brano è una piccola cartolina proveniente dal passato, profuma di piccoli borghi e di scogliere, di un entroterra selvaggio e di un mare cristallino. Storie d’amore e di passione che si susseguono in un vortice di emozioni legate da un sound classico che attinge alla musica latina, al tango e alla musica popolare pugliese.

Diego Rivera è anche il nome del personaggio di un romanzo che Carmine Tundo sta scrivendo e che vedrà la luce a compimento della trilogia degli album di questo progetto.

BIOGRAFIA

Nato a Galatina, in provincia di Lecce, Carmine Tundo scrive canzoni fin da quando era bambino. Nell’adolescenza entra a far parte del gruppo ska punk dei Cruska, grazie al quale si aggiudica un debutto nel circuito alternativo.

Nel 2006 pubblica con la band un EP per l’etichetta Camion Records e ha modo di esibirsi in giro per l’Italia. Nel 2009 è uno dei vincitori di SanremoLab e l’anno seguente esordisce al Festival di Sanremo con lo pseudonimo di Romeus. Il brano presentato sul palco dell’Ariston è ‘Come l’Autunno’, pubblicato come singolo e inserito all’interno di Romeus, album prodotto da Corrado Rustici, registrato in California e pubblicato da Sugar Music di Caterina Caselli.

Nel 2011 vince la ventiduesima edizione di Musicultura con il brano ‘Caviglie Stanche’, aggiudicandosi anche il premio della critica. L’anno successivo partecipa alla composizione della musica del brano ‘Il tempo non Inganna’ di Malika Ayane, incluso nell’album ‘Ricreazione’ e anche estratto come singolo.

Nel 2015 pubblica il primo album di Nu Shu, progetto noise-rock portato avanti insieme al bassista Giuseppe Calabrese, band con cui suona in numerosi festival del circuito alternativo italiano.

Nel 2016 esordisce come La Municipàl insieme a sua sorella Isabella Tundo. Con tre album all’attivo e uno nuovo in arrivo ha un ruolo di primo piano tra le realtà di riferimento della nuova scena musicale nazionale. L’album del debutto è ‘Le nostre guerre perdute’, violento e dolce, particolarmente apprezzato da stampa e pubblico. La successiva raccolta di brani dal titolo ‘BSide’ ha tenuto alta l’attenzione sul progetto, portandolo a vincere il Primo Maggio Next 2019, ed è poi naturalmente sfociata nella produzione del terzo album ufficiale della band ‘Bellissimi difetti’. Canzoni come “I tuoi bellissimi difetti”, “Italian Polaroid”, “I Mondiali del 18”, “Discografica Milano”, “George”, “Mercurio Cromo”, “Punk IPA”, “L’universitaria fuori sede” o “Finirà tutto quanto” sono entrate così, di fatto, nei cuori e nelle playlist di culto degli appassionati della nuova musica italiana. ‘Per resistere alle mode’ è l’attuale nuovo viaggio artistico de La Municipàl, coprodotto da luovo e Artist First e caratterizzato dalla pubblicazione di cinque doppi singoli, disponibili anche in vinile a tiratura limitata.

Nel 2018 pubblica due album da solista, con il suo vero nome e cognome, Carmine Tundo, per l’etichetta luovo con il sostegno di Puglia Sounds. ‘Nocturnae Larvae Volume Uno’ ‘Volume Due’ sono due concept album sperimentali che raccontano la parte più oscura del cantautore.

È del 2020 la nuova avventura sotto il nome Diego Rivera, inaugurata a settembre con l’uscita del primo singolo e videoclip “Santa Maria al Bagno”seguito dal secondo estratto “Malvasia Nera” e dal terzo “Nei peggiori bar della provincia”, contenuti nel disco “Gran Riserva”, uscito il 18 dicembre 2020.

TESTO

[Strofa 1]
Nei peggiori bar della provincia
Ci raccontiamo tutte le sere
Nei peggiori bar della provincia
L’amore arriva con le calze a rete
Nei peggiori bar della provincia
Un buon amico è il tuo spacciatore
Nei peggiori bar della provincia
Ti do fiducia se mi offri da bere
Nei peggiori bar della provincia
Siamo dei gran falliti a tutte le ore

[Strofa 2]
Nei peggiori bar della provincia
Ci nascondiamo dalle bufere
Nei peggiori bar della provincia
Tutte lе bestemmie si trasformano in prеghiere
Nei peggiori bar della provincia
Un brutto ceffo è un poeta nel cuore
Nei peggiori bar della provincia
A volte arrivano anche le pistole
Nei peggiori bar della provincia
La notte tardi diventiamo un presepe

[Ritornello 1]
E portiamo i doni sull’altare del rum
Noi re Magi, portiamo i doni al nostro Gesù
Il nostro Cristo ha la faccia da delinquente
Almeno cinque anni di galera sulle spalle

[Post-Ritornello 1]
La notte non ci può salvare
La notte non ci salverà

[Strofa 3]
Nei peggiori bar della provincia
Ci proteggiamo per aver perso la fede
Nei peggiori bar della provincia
Il tuo governo è un nemico in comune
Nei peggiori bar della provincia
La notte tardi diventiamo un presepe

[Ritornello 2]
E portiamo i doni sull’altare del rum
Noi re Magi, portiamo i doni al nostro Gesù
Il nostro Cristo ha la faccia da delinquente
Almeno cinque anni di galera sulle spalle (Sulle spalle)
E portiamo i doni sull’altare del gin
Noi poveri uomini, feriti al petto dagli addii
E se ti perdo, poi mi ritrovo contro un muro
A prender pugni o forse a prenderla nel culo

[Post-Ritornello 2]
La notte non ci può salvare
[?]
La notte non ci salverà
Mai più

CREDITI

Regia di Francesco Lorusso, Gabriele Licchelli, Andrea Settembrini

DOP Francesco Lorusso

Montaggio Gabriele Licchelli

Organizzazione Andrea Settembrini

Etichetta: luovo

Distribuzione: Artist First

Programmazione Puglia Sounds Record 2020/2021, REGIONE PUGLIA FSC 2014/2020 Patto per la Puglia Investiamo nel vostro futuro

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Diego Rivera (@diegorivera_music)

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 


Amici 2021, Ibla dopo l’eliminazione dal talent lancia il singolo “Liberdad”, in arrivo anche l’Ep. E su Rudy Zerbi: “Mi ha abbandonata”

Giordana Angi, “Tutto apposto” è il singolo con la grande voce di Loredana Bertè: “Un regalo inestimabile”