In radio da ieri (28 maggio 2021), “Paura di me” è il nuovo singolo di Alis, all’anagrafe Valentina Pitrolo. Il brano è stato scritto quando la cantautrice emergente aveva venti anni e racconta la rabbia che si può provare verso se stessi. 

‘Paura di me’, Alis canta la sua rabbia da ventenne: “La forza per cambiare la nostra vita si trova dentro ognuno di noi”

A distanza di otto mesi dal singolo di debutto Punto Fermo, Valentina Pitrolo in arte Alis lancia un nuovo brano scritto quando aveva vent’anni. Si intitola “Paura di me” e nasce dalla rabbia che poi, però, lascia un insegnamento e porta ad un importante cambiamento.

“Sono molto legata a questo brano – racconta Alis – l’ho scritto in un momento particolare della mia vita. In questa canzone ho voluto tirare fuori tutte le emozioni che stavo vivendo, dando sfogo alla rabbia che provavo verso me stessa, per essere rimasta immobile, forse per troppo tempo. Alcuni eventi spiacevoli mi avevano bloccata, ma era arrivato finalmente il momento di cambiare qualcosa, ‘E’ ora di prendere in mano questa mia vita’, come scritto nel ritornello del brano. È inutile scappare dal dolore, dalle nostre paure, altrimenti ci seguiranno ovunque andremo; la forza per poter cambiare la nostra vita in realtà si trova dentro ognuno di noi!”.

L’uscita del brano è accompagnata anche da un videoclip (che verrà pubblicato a breve) diretto da Paolo Lombardo con la collaborazione di Daniele Tofani e Yuri Santurri, che vede la giovane cantante come protagonista femminile insieme all’attore romano Fabrizio Eleuteri.

Paura di me segna la continuazione della collaborazione tra la cantautrice, il noto produttore Nicco Verrienti (Albicocca Studio – Lecce) e il Maestro Francesco Lo Cascio. Alle chitarre troviamo Gianni Colonna.

Crediti Foto: Samantha Suriani


CLICCA QUI per seguire Juary Santini su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Rubrica, PALINSESTO MUSICALE: Il Volo, Tricarico, Colapesce Dimartino

Alice, Milva e Giuni Russo, le tre muse di Franco Battiato in una playlist