Nicola Cavallaro nell’edizione 2019 di X Factor 13 più che un talento che deve crescere e sbocciare è una sorta di perfetto conosciuto. 

Il merito va a quanto il 28enne di origini catanesi, squadra over di Mara Maionchi, è riuscito a fare ben prima del suo ingresso ad X Factor, e per la precisione nel 2017, quando la voce potente e graffiante di Nicola ha scalato posizioni su posizioni nel “The Voice” francese, arrivando fino al quarto posto anche grazie a scelte azzeccate ‘d’esportazione’ come “Margherita” e “Caruso”.

Cresciuto, ha ammesso lui stesso, a blues e rock, Cavallaro dopo anni di ‘tour’ nei locali in compagnia di una band ha intrapreso la strada da solista, fino ad arrivare appunto al successo a “The Voice”, lasciando una curiosità eredità che rimarrà senz’altro negli annali del programma: a convincere i giudici alle audizioni, e a ricevere i sospirati quattro ‘sì’, impiegò appena 14 secondi.

Sempre nell’edizione d’Oltralpe di “The Voice” Cavallaro ha portato anche cover come “Fallin'” di Alicia Keys, “Quelqu’un m’a dit” di Carla Bruni e “Castle on the hill” di Ed Sheeran.

Dopo il quarto posto nel talent francese, per Cavallaro è arrivato il contratto discografico della durata di cinque anni (per un totale di tre album) con Universal Music France, e nel dicembre del 2017 è arrivato anche il singolo di lancio del suo primo album, “Monster“.

 

A X Factor 13, insomma, Cavallaro è arrivato con ottimi crediti, sufficienti per accedere, con pieno merito è il caso di dire, alla fase finale, dopo aver convinto i giudici ai Bootcamp cantando Lewis Crepaldi. 

Un’altra curiosità del suo passato, prima di tornare alla stretta attualità, riguarda un campo ben distante dalla musica. Prima di iniziare il percorso che auspica lo porti a vivere di musica, Nicola Cavallaro aveva intrapreso la carriera militare all’interno del 187esimo regimento paracadutisti “Folgore”.

Nella prima puntata live di X Factor 13 Cavallaro ha portato “This is America” di Childlish Gambino, lasciando pochi dubbi ai giudici che lo hanno trasversalmente premiato, e pochi anche a chi da casa lo ha ‘cliccato’ traghettandolo alla prossima puntata.

Altre due curiosità, entrambe non trascurabili. Su Instagram Nicola Cavallaro ha un account con oltre 28mila follower, e la sua “Fallin” di Alicia Keys è stata condivisa dalla stessa star della musica R&B, che l’ha anche inserita nel suo sito web ufficiale definendola “la miglior interpretazione mai fatta da una voce maschile”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

 


Serial tv. Tornano su Netflix le avventure di Bojack Horseman. Da oggi disponibile la prima parte della sesta e ultima stagione stagione

Rai1, Domenica In col colpo di scena: bloccata la partecipazione di Pamela Prati