Un nuovo singolo che anticipa il nuovo Ep per il cantautore napoletano

“Mia” a dicembre, “5” nel nuovo anno. Settimane intensissime per il cantautore Giovanni Truppi quelle a cavallo tra il 2019 e il 2020.

E’ infatti in radio da poche settimane “Mia”, il singolo in cui Truppi ha coinvolto Calcutta, in una collaborazione ‘a due’ che parte da questo singolo ma che sconfina anche in tutt’altro campo artistico, ovvero nel fumetto ideato e illustrato da Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico curato da Coconino Press, disponibile nel sito fumettologica.

“Mia”, di fatto, è il primo estratto del nuovo Ep di Truppi che vedrà la luce con l’arrivo del nuovo anno, un Ep dove al momento di ufficiale c’è il titolo, “5”, mentre la data di uscita spoilerata da alcuni siti (il 10 gennaio) non è stata confermata, e anzi il lancio dovrebbe avvenire più avanti, forse intorno a fine mese.

Ci saranno delle canzoni nuove più qualcuna che già conoscete e che ho rivisto insieme ad alcuni artisti che mi piacciono molto e che sono stati così meravigliosi da accettare l’invito alla festa. L’idea è di non raccontare tutto subito sennò non c’è gusto quindi per ora dico solo che si chiama “5”, che non sarà solo un disco e che a ballare con le mie canzoni non sono venuti solo dei musicisti”. Sono queste le poche (ma sufficienti) anticipazioni che Truppi ha dato del nuovo Ep che arriva dopo “Poesia e Civiltà”, album che il cantautore napoletano ha pubblicato lo scorso mese di marzo.

Dopo l’uscita, Truppi ha fatto partire un tour che proseguirà anche nel mese di gennaio e febbraio, e che nelle due ore circa di musica vede il cantautore portare sul palco non soltanto l’ultimo lavoro in studio, “Poesia e Civiltà” appunto, ma anche brani meno recenti tra cui quel “Scomparire” ascoltato nell’ultimo X Factor dalla voce di Eugenio Campagna.

Queste le prossime tappe del tour di Truppi:

23 Gennaio – Magazzini Generali – Milano
25 Gennaio – Teatro Bibiena – S. Agata Bolognese (BO)
7 Febbraio – Studio Foce – Lugano (CH)
28 Febbraio – Teatro Socjale – Piangipane (RA)

Ed ecco di seguito il testo di “Mia”:

Lo sai quando sei grande
le cazzate che fai sono uguali
solo che la gente
le prende più sul serio
e ti devi abituare
non c’è più nessuno che ti viene a fermare.

E adesso anche se ho detto a tutto e tutti così male di te
che se me lo chiedessi mille volte
io mille volte ti direi di no
io vorrei solo che tu ti facessi trovare stanotte davanti al portone
ti farei entrare col muso ma poi… ti vorrei avere.
e mentre lo facciamo ti direi

[Insieme]
Che non penso che a te
alle tue labbra grandi, ai tuoi capelli
ai tuoi occhi da sirena, alle tue gambe
alla tua faccia quando si trasforma
che quando mi tocco, mi sembra di toccare una cosa tua.

Quanto mi hai fatto godere
eri più brava a far godere me… che te
ed ogni volta io te lo volevo dire
ma era sempre troppo travolgente

E ancora torno di notte e ti vorrei incontrare…
davanti al portone
farei finta di niente e ti farei entrare
ma nemmeno farei finta, mi verrebbe naturale
e chiuderei la porta e saremmo solo io e te, io e te, io e te
senza tutta la gente
solo io e te, io e te, io e te
e ti guarderei… senza dire niente
e poi saremmo muti e nudi senza parlare
ad aspettare per ore

e a un certo punto… lo so
te lo direi

Che non penso che a te
alle tue labbra grandi, ai tuoi capelli
ai tuoi occhi da sirena, alle tue gambe
alla tua faccia quando si trasforma

e che non voglio che te
è che dopo non ho più voluto fare male a nessuna
conquistare nessuna, proteggere nessuna.

Lo sai ci sono persone
posti ed emozioni
che voglio sempre con me
e allora li metto dentro le canzoni
io sono un mago, questa è la mia magia
e vuoi o non vuoi, sei mia

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Musica Italiana, Nuove Uscite: Gabriella Martinelli e Lula raccontano Taranto e l’ex Ilva a Sanremo con “Gigante d’acciaio”

Musica Italiana, Recensioni. The Night Skinny, “Mattoni”: l’extralusso fatto album