Si chiama “Puro Desiderio” il brano presentato in questi giorni su tutte le piattaforme musicali e attualmente in rotazione radio da Teresa De Sio, secondo singolo estratto dall’omonimo disco della cantautrice partenopea pubblicato a maggio 2019. Un  brano poetico e autobiografico, parte di un progetto che segna una svolta assoluta – per scrittura, sonorità e collaborazioni – all’interno del percorso professionale della De Sio, a due anni dall’uscita dell’album “Teresa canta Pino” dedicato all’amico Pino Daniele e dopo una intensa ricerca e divulgazione sulla musica folk, testimoniata da dischi e docufilm tra cui “Craj” premiato al Festival del Cinema di Venezia e i romanzi “Metti il diavolo a Ballare” e “L’Attentissima”. Con “Puro Desiderio” la cantautrice napoletana svela al pubblico un suo mondo musicale e poetico intimo, rimasto a lungo privato.

 

 

«Ho aperto una nuova, per me inedita, riflessione su me stessa, sui sentimenti, su profondità dentro cui fino ad oggi non avevo voluto guardare”, ha spiegato la De Sio, raccontando di questo nuovo disco che scava, parla di sentimento e suona contemporaneo. Un suono elettro/acustico potentissimo e innovativo, realizzato col giovane produttore, compositore e arrangiatore Francesco Santalucia. Un mix di suoni acustici che a tratti sembrano diventare elettronici, dove le splendide orchestrazioni si fondono con percussioni, strumenti etnici, chitarre e steel, in cui il suono profondo e caldo delle registrazioni analogiche spazia in universi musicali diversi dal rock al pop d’autore, diventando quasi lisergico e progressive, senza mai tradire la scrittura diretta ed evocativa di testi intimi e profondi dell’artista partenopea.

Insieme al brano, è uscito sempre in questi giorni anche il videoclip di “Puro Desiderio“, presentato in anteprima su Sky Tg24. La regia è affidata a Michele Bernardi, tra i migliori e più blasonati animatori italiani autore di numerosi videoclip animati per diversi gruppi musicali italiani tra cui Le luci della centrale Elettrica, Tre allegri ragazzi morti, Colapesce e Motta.

 

 

“Puro Desiderio” è la seconda delle 10 tracce di cui è composto l’omonimo album della De Sio, dieci storie in cui, di quando in quando, entra la lingua napoletana, ad eccezione del brano Quante nuvole” interamente in napoletano, che cattura per la contemporaneità nell’uso della lingua. L’album è impreziosito dal featuring di Ghemon nel brano In un soffio di vento, testimonianza di un’amicizia nata su un palco e che svela una comune sensibilità artistica e umana.

Ancora una volta Teresa De Sio riesce a sorprendere per la capacità di ricerca, per la voglia di libertà e la capacità di innovare e attraversare mondi musicali solo apparentemente lontani ed unirli in modo semplice, come più volte ha già saputo fare nella sua carriera.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

TAG:
Musica Napoletana Puro Desiderio Teresa De Sio

ultimo aggiornamento: 25-11-2019


Musica Italiana, Nuove Uscite. Madame scelta da Marracash per essere la voce della sua anima

Musica Internazionale, American Music Awards 2019. E’ Taylor Swift l’artista del decennio e supera Michael Jackson. Esplode il fenomeno Eilish