di Arianna Caracciolo

Acres sono 5 amici inglesi di Portsmouth, che suonano musica per la consistenza, la sensazione, l’atmosfera e l’emozione che è in grado di generare. Durante i primi anni della band, hanno sperimentato un certo numero di generi diversi, per arrivare ad essere descritti al meglio come un gruppo ambient post-hardcore. L’obiettivo principale è di creare un mix tra atmosfera materica, melodie impennate ed emozioni crude e potenti.

Acres è una band che ha centrato l’etica del messaggio del loro album di debutto, “Lonely World“, su una parola: onestà; dalla propensione per i brani carichi di emozione che rendono omaggio alle vite che circondano la band alla fusione di suoni metal, inclusi i breakdown punk, con melodie pop-punk e canto più concentrato, ogni elemento ha la sua ragione e il suo motivo di esistere.

Con tanta crescita e cambiamento, l’EP “In Sickness & Health” funge da momento di solidarietà per la band, che inizia a guardare al futuro con una rinnovata formazione e direzione. “In Sickness & Health” “siamo solo noi a flettere con il nostro nuovo cantante, Ben.” Il 2015 è stato un momento decisivo per gli Acres; un anno che iniziò con la partenza del loro cantante originale, portando la band ad un periodo di scrittura strumentale per sei mesi, prima che Ben Lumber fosse annunciato come nuovo cantante.

“In Sickness & Health” porta il suono ambient e post-hardcore degli Acres a nuovi livelli, rivelando il lavoro più impressionante del quintetto fino ad oggi e segnalando che questa band significa business.

“In Sickness & Health” eccelle con un suono abile e maturo, qualcosa che la band ha affinato nel corso dei precedenti cinque anni di vita. Il chitarrista Alex Freeman spiega: “ci siamo formati sul retro di un progetto strumentale iniziato dal nostro chitarrista. Essenzialmente il nostro primo EP è stato fondamentale nella ricerca di un suono che funzionasse per noi. Siamo stati sicuramente influenzati da A Hope For Home, Devil Sold His Soul, Rinoa, This Will Destroy you and Underoath. E tutte queste band hanno sicuramente modellato il nostro suono e alcune di esse sono ancora enormi ispirazioni”.

Il suono a tutto tondo di Acres non ha attirato solo gli interessi dei loro coetanei. ‘In Sickness & Health’ è stato co-pubblicato con la Dream Atlantic Records e dietro le quinte, la band è stata contattata da altre potenziali etichette. Nonostante Internet dia origine alla nascita di più band che provengono da un percorso di auto-release, Acres crede ancora nel modello tradizionale dell’etichetta: “è sicuramente vero che puoi andare da solo e arrivare ancora dove vuoi essere, ma penso che le etichette siano ottime per consentire a una band di fare cose che non potrebbero permettersi senza quel supporto”.

Parte di questo modello di supporto include la possibilità per le band di ampliare la loro rete all’estero, sia in termini di promozione che di opportunità di tour. Nei loro cinque anni di vita come band, gli Acres non sono stati estranei alla strada, accumulando un numero impressionante di spettacoli in tutta Europa. “Amiamo l’Europa. Abbiamo creato un grande gruppo di amici e abbiamo trascorso i momenti migliori viaggiando per il continente Europeo.”

Con la recente entrata in vigore della Brexit molti musicisti britannici, soprattutto i giovani emergenti, dovranno dire addio ai tour in UE se in assenza di visti separati per ogni paese dell’Unione Europea.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: twitter ufficiale Acres

TAG:
Acres Arianna Caracciolo

ultimo aggiornamento: 22-01-2021


CECCHETTO FESTIVAL – Scopriamo Miele

Ermal Meta: con “No Satisfaction” inizia il nuovo percorso musicale prima di Sanremo 2021