La nativa di Filadelfia ha cantato prima della Finale del SuperBowl, insieme a Eric Church, l’inno Nazionale, dando l’ennesima prova del suo straordinario talento.

Non è stato solo The Weeknd a prendersi (meritatamente) la scena in occasione dell’ultimo SuperBowl, il Mega Show allestito nell‘intervallo della partita di football americano tra Kansas City Chiefs e Tampa Bay Buccaneers, finale vinta da questi ultimi per 31 a 9.

La cantante statunitense mai troppo celebrata Jazmine Sullivan ha infatti avuto l’onore di cantare prima della contesa l’inno Nazionale, incantando gli spettatori in duetto con Eric Church grazie a un’interpretazione incentrata sull’intensità, impreziosita da una marcata timbrica soul che nel finale lascia spazio a volate e acuti da brivido.

La nativa di Filadelfia è stata inoltre la prima artista di peso a rilasciare un nuovo progetto discografico nel 2021: stiamo parlando di “Haeux Tales“, quarto disco in studio pubblicato lo scorso 8 gennaio, un interessante affresco di sonorità che spaziano tra l’hip hop e l’R&B.

Foto: LaPresse

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

TAG:
Eric Church Jazmine Sullivan Superbowl 2021 The Weeknd

ultimo aggiornamento: 09-02-2021


Buon compleanno Carole King! Una playlist per la cantautrice

Sanremo 2021, conferenza: tra gli ospiti Vanoni, Negramaro, Amoroso ma anche l’infermiera Alessia Bonari. Amadeus: “Non ho mai pensato di mollare”