i love my radio
In foto: Tiziano Ferro Crediti: Shutterstock

“I love my radio”: l’11 ottobre scopriremo il brano vincitore con un una serata-evento in onda su tutte le emittenti coinvolte

Quarantacinque iconici brani della musica nazionale per ripercorrere la storia della radio pubblica e privata in Italia. Questo l’intento del format unico I Love My Radio che ha visto per la prima volta unito il sistema radiofonico italiano per decretare il “45 giri della tua vita”; ovvero il brano più amato delle radio e dai radio-ascoltatori.

Da “Alba chiara” di Vasco Rossi e “Certe notti” di Ligabue fino a “Luna” di Gianni Togni e “La solitudine” di Laura Pausini, ma anche brani contemporanei come “Soldi” di Mahmood o “Roma Bangkok” della coppia formata da Baby K & Giusy Ferreri. Non mancano, poi, grandi interpretazioni al femminile come “Luce” di Elisa, “La notte” di Arisa o “Come foglie” di Malika Ayane.

Una canzone per ogni annata, dal 1975 fino al 2019, in sfida. Una sola conquisterà il titolo de “La canzone più amata da chi ama la radio”.

Le votazioni online dei radioascoltatori e quelle, a parte, dei direttori artistici delle radio che hanno aderito al progetto si sono concluse lo scorso 31 luglio. Adesso è giunto, dunque, il momento di svelare il risultato. Lo si farà con un grande evento musicale su tutte le piattaforme delle emittenti coinvolte: radio fm e DAB, tv, streaming audio e video sui siti e app e sui canali social di Facebook, Instagram e YouTube.

L’evento finale con la conduzione di Gerry Scotti e tanti ospiti

Sarà Gerry Scotti, l’amato conduttore di casa Mediaset, a fare da padrone di casa nella serata-evento di I Love My Radio. Ad animare la “finalissima” con esibizioni dal vivo, realizzate in esclusiva per l’appuntamento online, tanti ospiti musicali: Elisa, Tiziano Ferro, Francesco Gabbani, J-Ax, Mahmood, Negramaro e Tommaso Paradiso. Ma non solo cantanti; ad impreziosire l’evento anche grandi protagonisti della radio e del piccolo schermo come Amadeus, Carlo Conti, Fiorello, Ambra, Renzo Arbore, e Linus.

Diretto da Lele Biscussi, scritto da Martino Clericetti e con le scenografie di Sergio Pappalettera, il “music show” arriva a conclusione del lungo percorso di I Love My Radio che ha visto per la prima volta le emittenti radiofoniche, pubbliche e private, unirsi in uno dei momenti più difficili del nostro Paese; facendo compagnia alla persone attraverso grandi hit radiofoniche, alcune delle quali già rivisitate dagli artisti coinvolti e, ovviamente, anche immesse in rotazione radiofonica.

Tra queste, “Mare mare” di Luca Carboni rifatta da Elisa“Caruso” di Lucio Dalla rivisitata da Jovanotti, ma anche le “criticate” cover di “Non sono una signora” cantata da Giorgia o “Centro di gravità permanente” nella versione di Biagio Antonacci. Uno solo dei quarantacinque brani in gara, compresi quelli non ancora coverizzati (l’ultimo è stato “Perdere l’amore” di Ranieri in duetto con Ferro), sarà il vincitore.

LEGGI ANCHE: Giorgia si cimenta con “Non sono una signora” di Loredana Bertè, ma la cover non convince

Per scoprire quale sarà il grano vincitore del contest non resta che seguire la serata finale di “I love my radio” in diretta dalle 21.00 con la conduzione di Gerry Scotti.

I love my radio: le 45 canzoni selezionate e in gara

  • 1975 CLAUDIO BAGLIONI – SABATO POMERIGGIO
  • 1976 RICCARDO COCCIANTE – MARGHERITA
  • 1977 UMBERTO TOZZI – TI AMO
  • 1978 LUCIO BATTISTI – UNA DONNA PER AMICO
  • 1979 VASCO ROSSI – ALBACHIARA
  • 1980 GIANNI TOGNI – LUNA
  • 1981 FRANCO BATTIATO – CENTRO DI GRAVITÀ PERMANENTE
  • 1982 LOREDANA BERTÈ – NON SONO UNA SIGNORA
  • 1983 FRANCESCO DE GREGORI – LA DONNA CANNONE
  • 1984 ANTONELLO VENDITTI – NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI
  • 1985 EROS RAMAZZOTTI – UNA STORIA IMPORTANTE
  • 1986 LUCIO DALLA – CARUSO
  • 1987 ZUCCHERO – SENZA UNA DONNA
  • 1988 MASSIMO RANIERI – PERDERE L’AMORE
  • 1989 RAF – TI PRETENDO
  • 1990 POOH – UOMINI SOLI
  • 1991 PINO DANIELE – QUANDO
  • 1992 LUCA CARBONI – MARE MARE
  • 1993 LAURA PAUSINI – LA SOLITUDINE
  • 1994 883 – COME MAI
  • 1995 LIGABUE – CERTE NOTTI
  • 1996 ARTICOLO 31 – DOMANI
  • 1997 NEK – LAURA NON C’È
  • 1998 BIAGIO ANTONACCI – QUANTO TEMPO E ANCORA
  • 1999 LUNA POP – 50 SPECIAL
  • 2000 TIROMANCINO – DUE DESTINI
  • 2001 ELISA – LUCE (TRAMONTI A NORD EST)
  • 2002 DANIELE SILVESTRI – SALIRÒ
  • 2003 GIORGIA – GOCCE DI MEMORIA
  • 2004 TIZIANO FERRO – SERE NERE
  • 2005 NEGRAMARO – ESTATE
  • 2006 GIANNA NANNINI – SEI NELL’ANIMA
  • 2007 FABRIZIO MORO – PENSA
  • 2008 JOVANOTTI – A TE
  • 2009 MALIKA AYANE – COME FOGLIE
  • 2010 CREMONINI E JOVANOTTI – MONDO
  • 2011 FABRI FIBRA – TRANNE TE
  • 2012 ARISA – LA NOTTE
  • 2013 MARCO MENGONI – L’ESSENZIALE
  • 2014 FEDEZ FT FRANCESCA MICHIELIN – MAGNIFICO
  • 2015 BABY K & GIUSY FERRERI – ROMA BANGKOK
  • 2016 MAX GAZZÈ – TI SEMBRA NORMALE
  • 2017 FRANCESCO GABBANI – OCCIDENTALI’S KARMA
  • 2018 THEGIORNALISTI – QUESTA NOSTRA STUPIDA CANZONE D’AMORE
  • 2019 MAHMOOD – SOLDI

Le cover: da Elisa a Marco Mengoni fino a Tiziano Ferro e Massimo Ranieri

  •  Elisa “Mare mare” (Luca Carboni)
  • Marco Mengoni “Quando” (Pino Daniele)
  • Gianna Nannini “La donna cannone” (Francesco De Gregori)
  • Eros Ramazzotti “Una donna per amico” (Lucio Battisti)
  • Giorgia “Non sono una signora” (Loredana Bertè)
  • Negramaro con “Sei nell’anima” (Gianna Nannini)
  • Biagio Antonacci con “Centro di gravità permanente” (Franco Battiato)
  • J-Ax con “50 special” dei Lunapop
  • Jovanotti con due versioni di “Caruso!” di Lucio Dalla
  • Tiziano Ferro & Massimo Ranieri con “Perdere l’amore” (Massimo Ranieri)

Tutte le radio del progetto

  • RTL 102.5
  • RDS 100% Grandi Successi
  • Radio Deejay
  • Radio Italia solomusicaitaliana
  • Radio 105
  • Radio Kiss Kiss
  • Virgin Radio
  • Rai Radio 2
  • Radio 24, R101
  • Radio Subasio
  • m2o
  • Radio Capital
  • Radio Monte Carlo
  • Radiofreccia
  • Radio Norba
  • Radio Zeta
  • Radio Bruno


Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Articolo precedenteSuperklassifika. Boomdabash e Amoroso, e chi li ferma più?
Articolo successivoRADIO DATE, da venerdì 9 Ottobre. Francesco Bianconi rinasce solista, Asaf Avidan si mette a nudo, i Negramaro assieme appassionatamente
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui