A 29 anni dalla prima volta, Paul McCartney torna a Napoli per un concerto davvero storico, aprendo una sorta di mini-tour italiano che lo vedrà poi tre giorni dopo a Lucca, in una data toscana che era già stata annunciata ieri.

Da segnare in calendario il 10 giugno 2020, perché quel giorno ‘King Paul’ sarà in piazza del Plebiscito 29 anni dopo il concertone al Palapartenope. Era appunto il 1991, il 5 giugno. Al suo fianco c’era ancora la moglie Linda. Se molti di quel live ricorderanno l’apertura con il classico “Mean woman blues”, a tutti, ma proprio a tutti quelli che gremivano il Palapartenope quella sera, sarà rimasta nella memoria la chiusura con “Sgt. Pepper’s lonely hearts club band” e con l’azzardato (ma immancabile e ironico) omaggio a “‘O sole mio”.

Ad annunciare la data napoletana e quella lucchese del mini-viaggio italiano di McCartney è stato lui stesso, e lo ha fatto pomposamente, in video. “Non posso credere che siano passati sette anni dal nostro ultimo concerto in Italia. Ci siamo divertiti tantissimo in quell’ultimo viaggio quindi siamo certi che queste saranno due serate memorabili per noi e non vediamo l’ora di tornare. Un ulteriore bonus per me è il fatto che questa sarà la mia prima volta di sempre a Lucca. Tieniti pronta a scatenarti, Italia!», il messaggio dentro la bottiglia lanciato dall’ex Beatles, 77 anni, impegnato attualmente nel “Freshen up tour” che sin qui ha fatto segnare 39 date in dodici nazioni. A Napoli così come a Lucca a seguirlo sarà verosimilmente la band che lo ha accompagnato negli ultimi tre lustri, con Wickens alla tastiera, Bryan Ray a basso e chitarra, Anderson alla chitarra e e Abe Laboriel Jr alla batteria.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

TAG:
Freshen up tour lucca Napoli Paul McCartney piazza Plebiscito

ultimo aggiornamento: 19-11-2019


Musica Italiana, Concerti. Omar Pedrini in concerto a Milano il 2 dicembre per omaggiare i Timoria

Certificazioni, Classifiche. Black Eyed Peas e J Balvin certificati “Oro”, e in classifica “Ritmo (Bad Boys for Life)” spopola