C’è il ritorno di Paul McCartney nell’edizione che già si preannuncia straordinaria della kermesse estiva più famosa d’Inghilterra, Glastonbury.

Nel 2020 infatti, dal 24 al 28 giugno, uno dei grandi ospiti sarà proprio il baronetto e re indiscusso del pop britannico, quel Paul McCartney che una ‘capatina’ al Glastonbury già l’aveva fatta, ma nel 2004, bel 16 anni prima di quella che sarà la prossima apparizione sul palco del festival.

Più dell’annuncio stesso arrivato ieri, a sorprendere e divertire era stato una sorta di post-indovinello che aveva regalato McCartney ai suoi lettori su twitter. 

Tre personaggi in foto che, se messi insieme i cognomi (Glass-Stone-Berry), formano appunto il nome del festival.

Per chi comunque non fosse riuscito a cogliere, e decriptare, l’ironia del Paul, nessun problema: a stretto giro di posta è arrivata ieri sul profilo Twitter ufficiale degli organizzatori la conferma, con tanto di comprensibile soddisfazione: “Siamo incredibilmente emozionati nell’annunciare che Paul McCartney si esibirà come attrazione principale sul palco Pyramid nel sabato sera di Glastonbury 2020“. E per non lasciare dubbi, poche righe più sotto, ecco dall’account di Sir Paul l’ufficiale conferma con un sintetico “ci vediamo la prossima estate!“.

La prossima edizione della kermesse sarà la 50esima, e non è escluso possa diventare soltanto una tappa del tour che Paul McCartney potrebbe fare in Europa, come insistenti voci farebbero credere.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

 

 

TAG:
Glastonbury Paul McCartney

ultimo aggiornamento: 18-11-2019


Cinema. “La belle époque” per rivivere il giorno più bello con Daniel Auteuil

TV, Rai 2. Il Collegio: due ex collegiali, svelano delle succose chicche del dietro le quinte