Il periodo d’oro del “cespuglio” della nostra canzone in due preziosi volumi che ripercorrono gli anni ‘70 e ‘80 attraverso dischi, fotografie, testi, articoli di riviste e giornali

«Il mio primo ricordo di Marcella risale all’estate 1979, quando dal juke-box del Lido Colombo sul lungomare di Salerno provenivano le note di Lady Anima… e ancora oggi, quando riascolto quel pezzo, la rivedo al Festivalbar nell’Arena di Verona di rosso vestita che poi raggiunge al pianoforte il fratello Gianni Bella». Sono le prime parole che si leggono nella prefazione dei due volumi dedicati agli anni ‘70 e ‘80 di Marcella Bella scritte da Tony Toscano Scarciello, per prima cosa fan ed estimatore del “cespuglio” più famoso della canzone italiana, poi curatore dell’intero progetto pubblicato da Azzurra Publishing e presentato ufficialmente il 17 settembre al Bobino di Milano.

La sconfinata passione di Tony, nata da una folgorazione durante una puntata (gennaio ‘86) dello show televisivo Buonasera Raffaella e definitivamente sancita in occasione della partecipazione della cantante al Festival di Sanremo ‘86 con Senza un briciolo di testa, l’ha portato a ricercare tutto il materiale discografico e stampa che riguardasse la sua Regina. Poi nell’ottobre ‘95, dopo un esaltante incontro con la sua beniamina in persona, ecco nascere il desiderio di mettere nero su bianco questa immensa ammirazione attraverso un racconto fatto di parole, immagini e inevitabilmente di emozioni.

Marcella – Poco a poco, passo passo…! (titolo con versi tratti da Rio de Janeiro del 1981) è un atto d’amore verso un’artista unica, dalla forte personalità, dotata di un timbro vocale inconfondibile, che in più di cinquant’anni di carriera ha dimostrato di possedere talento, determinazione e carte in regola per essere una primadonna della musica italiana. Seguendo la linea spazio-temporale, si parte da Catania, precisamente da Piazza Bovio, dove il 18 giugno 1952 nasce la cantante; poi si passa alle esperienze adolescenziali fino all’exploit a Sanremo ‘72 con l’intramontabile Montagne verdi, toccando le vittorie al Festivalbar e Vota la voce, arrivando ai molti successi da Hit Parade (Io domani, Nessuno mai, Nell’aria, L’ultima poesia, solo per citarne alcuni) firmati dall’amatissimo e valoroso fratello Gianni Bella insieme a Giancarlo Bigazzi per quanto riguarda gli anni Settanta, insieme a Mogol per gli Ottanta.

LEGGI Marcella Bella: “50 Anni di Bella Musica” – L’INTERVISTA

Sfogliando le pagine dei due tomi, scorrono le immagini delle copertine dei dischi (45 giri e 33 giri) con numero di catalogo e informazioni minuziose riguardanti ingresso e ultima presenza nella Top 100, massima posizione raggiunta e settimane di permanenza, canzoni, autori e temi dei brani; colpisce l’abbondanza di articoli estrapolati da riviste e giornali, sia riferiti all’attività artistica, sia a notizie più gossippare o riguardanti episodi di vita privata. Finale con il botto: in appendice è presente una corposa galleria con splendide foto a colori che faranno la gioia dei fan.

LEGGI Marcella Bella: “Femmina”, il femminismo e l’antifemminismo

Si trovano inoltre i QR Code per ascoltare dalle piattaforme digitali la migliore musica della cantante e i vari riferimenti web/social, tra cui il Fan Club Ufficiale «Gocce Cinesi». I due volumi, quasi 500 pagine totali in formato 23,5×32 con copertina cartonata, sono racchiusi in un elegante cofanetto raccoglitore e disponibili sul sito dell’Azzurra Music. Imperdibile per chiunque ami e apprezzi una delle icone femminili più sanguigne e riconoscibili della scena musicale italiana. Si attende il prosieguo dell’opera.

LEGGI Tormentoni Italiani dell’Estate 2022, Diario e Playlist in aggiornamento

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA ANDREA DIRENZO

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 


X Factor è pronto ad accendere i motori del live show, ma riuscirà a decollare?

Maneskin, si intitola “Rush” il nuovo album in uscita a gennaio 2023