Washington D.C – Il neo eletto Presidente Joe Biden ha deciso di nominate Segretario dei Trasporti Pete Buttigieg, 38 anni, ex sindaco di South Bend ed ex-rivale del presidente nella corsa alla Casa Bianca. Omosessuale dichiarato, Buttigieg sarebbe quindi il primo ministro dichiaratamente gay della storia degli Stati Uniti d’America.

In un intervista rilasciata su Npr.org, Buttigieg ha discusso di diverse tematiche inerenti al sistema dei trasporti statunitense. Tra i suoi progetto, vi è anche l’idea di stanziare 20 miliardi di dollari per sostenere le aziende dei trasporti duramente colpiti dalla pandemia.

Ha anche intenzione anche di incrementare la rete dei trasporti del paese, cercando di renderlo il più efficiente possibile anche nelle città più piccole.

Inoltre il neo Segretario dei Trasporti è anche deciso nel contribuire alla lotta contro il riscaldamento globale e le sue intenzioni sono quelle di creare una rete di collegamento dei trasporti ecologico, rispettoso dell’ambiente e il meno inquinante possibile. Una presa di rotta diversa da quella dell’amministrazione Trump, che negava l’esistenza del problema ed era addirittura uscito dagli Accordi di Parigi.

Fabrizio Marrazzo, attivista LGBTI+, ha espresso supporto e sostegno al Ministro statunitense, dal momento che, come sopra citato, è il primo ministro gay del Gabinetto. Si augura anche che pure nel nostro Paese possa avvenire una “rivoluzione” simile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Marrazzo (@marrazzofab)

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 


Mietta: il ritorno al cinema con “Generazione Neet – La Banda della Marana”

Crisanti chiude già le spiagge d’estate: “Resteranno in vigore le zone. Se sono chiusi cinema, bar e teatri, perché dovrebbero essere aperte?”