Ermal Meta dedica un post a Leonardo Lamacchia, il cantante speciale di “Amici” di Maria De Filippi: “Eri il più bravo la dentro”

Si sa, con Maria De Filippi va sempre in scena la diseducazione al talento. Da quando esiste il suo talent show la discografia si è caricata di personaggi mascherati da grandi cantanti, solo perché sanno “arrivare”.

A giudicare i suoi dieci nuovi pupilli per Amici 20 è stata messa, non a caso, una giuria composta dal principe Emanuele Filiberto e da due sue “invenzioni”, vale a dire il ballerino e conduttore Stefano De Martino e il cantante Stash dei The Kolors.

E dopo l’esclusione di Gaia Di Fusco, svilita nelle sue evidenti potenzialità vocali e interpretative, è stato il turno di un cantautore promettente, in stato di maturazione pop, come Leonardo Lamacchia, che a differenza di tanti colleghi ha avuto l’intelligenza di rendere pubblica la sua omosessualità. A scandalizzare ancor di più i tanti addetti ai lavori è che a questi concorrenti siano stati preferiti cloni alla Ultimo come Deddy e rapper fatti passare per artisti intoccabili come Sangiovanni.

A indignarsi contro l’eliminazione a tavolino di Leonardo Lamacchia, notevolmente centrato rispetto al suo debutto sanremese del 2017, l’amico speciale Ermal Meta, reduce dall’esperienza al Festival di Sanremo dove si è classificato terzo.

Attraverso un post social, Meta, che in passato è stato anche giudice per il talent show di Canale 5, ha commentato l’accaduto. Ecco le sue parole al miele che annientano il meccanismo de filippiano.

Caro amico mio, non ho mai interferito con il tuo percorso ad #amici20, non l’ho mai commentato e mai ne ho parlato. Non l’ho fatto perché non volevo che si dicesse che ti avessi raccomandato o quelle cattiverie che solitamente leggiamo dai tuttologi del web. Insomma non volevo che qualcuno avesse un motivo, seppure stupido, per odiarti.
Questo perché ho guardato dentro al tuo cuore e ho visto la purezza che ha. Il tuo percorso la dentro è stato come fuori: è stato vero. Tu sei vero. Ho letto un commento in cui ammiravano le tue mani e mi è venuto da sorridere. “Quelle sono le mani di un sognatore” ho pensato, “sapeste quanta terra e parole hanno dovuto scavare”. Pochi minuti dopo sei uscito.
Ti ho visto piangere e non credevo che mi avrebbe fatto quell’effetto perché la mia spalla l’hai usata diverse volte per lo stesso scopo, ma questa è stata diversa. Ha un po’ spezzato anche me. So cosa significhi per te la musica e so quanta merda hai dovuto affrontare, ma so anche che non sei uno che si arrende facilmente. Un mio amico dice “serve un sogno per sconfiggere un sognatore”. Questo sogno ti ha sconfitto, ma tu ne puoi fare un altro e poi un altro e poi un altro ancora. Ci vediamo fuori amico mio. Ermal
P.S. la dentro eri il più bravo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ermal Meta (@ermalmetamusic)

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: ermalmetamusic


Rubrica, PALINSESTO MUSICALE: Orietta Berti, Lady Gaga, Deep Purple

San Diego Comic-Con, annuncio della direzione: “Si terrà a Novembre 2021”