Morgan: il rifiuto per una collaborazione musicale di Boss Doms e l’attacco di Cristiano Malgioglio su Rete 4

Ormai Morgan ha monopolizzato l’attenzione mediatica. Dopo la divisione a scena aperta con il compagno di duetto Bugo avvenuta a Sanremo 2020, il cantautore milanese continua a far parlare di sé in tutti i modi possibili ed immaginabili.

Nell’affaire Bugo-Morgan negli ultimi giorni è stato coinvolto anche un altro protagonista del Festival, Boss Doms. Il chitarrista e produttore di Achille Lauro è stato contatto da Morgan per proporgli di fare una versione remix del brano Sincero con il testo modificato da lui sul palco del Teatro Ariston, e che tanto ha creato scalpore.

È stato proprio l’ex front-man dei Bluvertigo a spiegare a Barbara D’Urso, che ormai pare aver deciso di ospitarlo praticamente sempre nei suoi programmi, nel corso di Live Non è la D’Urso l’idea di “sfruttare” la popolarità del brano e del nuovo testo scritto di suo pugno. Nel web, infatti, ormai non si contano più i meme, le gif, i video e, più in generale, le parodie delle parole usate da Morgan “contro” Bugo.

Morgan, la risposta del produttore di Achille Lauro alla sua proposta: “Non faccio trash italiano”

Per questo Morgan ha pensato bene di proporre a Boss Doms di fare un remix della sua personale rivisitazione di Sincero; ricevendo però un bel due di picche. «Ho sentito anche il compagno di Achille Lauro, Boss Doms, gli ho chiesto: “perché non mi fai il remix della canzone con il mio testo?”» – racconta alla conduttrice Mediaset.

Sempre secondo le parole di Morgan, Edoardo Manozzi in arte Boss Doms avrebbe così replicato: “No perché io in queste trashate italiane non ci entro”. «Perché io faccio trash italiano? ‘No, questo tipo di cose non mi interessano proprio’. Non so perché mi ha dato del trashone italiano» – ha poi concluso Castoldi ospite della d’Urso.

Alle sue dichiarazioni sono seguite sui social una marea di commenti; tutti contro di lui e a favore, invece, del produttore di Achille Lauro. Ma le reazioni alla vicenda e al conseguente comportamento di Morgan non sono certo finite qui, e non finiranno.

Cristiano Malgioglio su Morgan: «Genio? Una canzone di Morgan che noi tutti ricordiamo?»

Dopo aver messo all’asta il foglio originale del (suo) testo di Sincero, le qualità artistiche di Morgan sono state commentate anche in un altro programma televisivo e da un altro paroliere e musicista del panorama italiano; Cristiano Malgioglio.

Ospite fisso di Piero Chiambretti#CR4 La Repubblica Delle Donne, nella puntata di ieri (mercoledì 19 febbraio 2020), Malgioglio si è scagliato senza mezzi termini contro Morgan. E non lo ha fatto per il piacere di farlo, ma per rispondere ad Arturo Artom (amico di Morgan presente a Sanremo durante i litigi con Bugo) che lo ha definito “un genio”.

«Lei che lo definisce genio, a mio avviso dovrebbe vergognarsi – esordisce Cristiano – I geni sono altri: Morricone, Mozart, Beethoven, Wagner. Mi dice una canzone di Morgan che noi tutti ricordiamo?». Il cantante di Mi sono innamorato di tuo marito, autore fra gli altri per la grande Mina, non ci sta e così se la prende anche con il conduttore. Prima di abbandonare lo studio, chiosa: «Quando si parla di musica, lei mi deve fare parlare, perché è l’unico argomento che conosco benissimo».

Sbollita l’irritazione per quanto accaduto nello show di Piero Chiambretti, Cristiano è stato raggiunto da Il Fatto Quotidiano. Dopo aver affermato di non aver ancora chiarito col conduttore, ha poi spiegato meglio perché second lui Morgan non è e non può essere definito un genio.

Ecco le sue parole: “Una cosa che detesto è quando questa parola viene usata per le persone che non se lo meritano. A mio avviso un genio è quando scrive un qualcosa che rimane nella storia. Non lo seguo Morgan, non l’ho mai seguito, nessuno conosce una canzone di Morgan. È un ammiratore di De André, Bindi, Tenco tutte personalità che conoscevo bene. Io abitavo davanti casa di Tenco e ci siamo frequentati, mi faceva ascoltare le sue canzoni”.

E poi ha aggiunto: “Quando in diretta hanno fatto vedere e ascoltare una clip di Morgan che cantava Tenco, sono diventato pazzo! Il povero Tenco non si meritava questo, non bisogna esaltare questo personaggio. Morgan l’ho incontrato diverse volte negli studi televisivi e ho notato che non lascia parlare… Dal punto di vista tecnico-musicale Gualazzi è una spanna sopra, lui sì che sa suonare!”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Da Tik Tok impazza la moda dello “sgambetto spaccatesta”. Genitori in allarme VIDEO

Rancore, “Musica per bambini”: la conferma di un fuoriclasse