Da due giorni è scoppiata una vera e propria bomba nel cosidetto mondo dorato dello spettacolo che, stando alle confessioni di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra, è piuttosto un mondo da cui starne alla larga. I due ex fidanzati, ritrovatisi concorrenti dentro la casa del GFVip, si sono chiariti dopo tanti anni di lunghi silenzi e si è scoperto che la causa del loro allontanamento e di tanta sofferenza passata (entrambi andati in psicanalisi) è da attribuire ad una setta di cui facevano parte.

La setta in questione, stando alle loro dichiarazioni, sarebbe legata all’Ares Film, la casa di produzione delle Fiction trasmesse a Mediaset. Morra e Del Vesco, hanno raccontato di suicidi, di manipolazioni mentali e privazioni della libertà a cui sottostavano tutti gli artisti appartenenti alla Ares che, oltretutto, vivevano insieme in una villa a Zagarolo di proprietà del produttore.

Il polverone alzato, ovviamente, ha messo in moto una caccia alla notizia e alle testimonianze che possano fare più luce e chiarezza su di una vicenda che ha del torbido e dell’inquietante. Tra le persone che hanno deciso di parlare attraverso il proprio account Twitter c’è l’attore Lorenzo Crespi, da anni sparito dalle scene e che per un periodo veniva chiamato come ospite da Barbara D’Urso. 

“La storia di Adua è una storia triste, orrenda, vera, che inizia verso la fine degli anni 80 inizio anni 90, coinvolge tutti, trent’anni di Mediaset, fiction, spettacoli, uomini potentissimi, politici…l’unica cosa che vi chiedo è gentilmente se iniziate ad indagare fate sì che questa ragazza quando esce dal GF VIP venga messa subito sotto protezione, perché potrebbe essere in pericolo, questo signor Lucifero ne ha fatte di tutti colori ma era coperto dalla solita famiglia… la sua produzione era una lavatrice“.

E ne ha anche per altri suoi colleghi, rei di fare silenzio da troppo tempo:

“Se fossi un giudice vorrei chiedere una cosa alle creazioni di questo Lucifero..Gabriel Garko, Eva Grimaldi, Pamela Prati, Valeria Marini e altri..siete sicuri che voi su questa storia non sapete nulla ? Il vostro silenzio da una vita è una vergogna”!

Parole davvero significative e che farebbero scattare una grossa preoccupazione per l’incolumità dell’ex protagonista di Pupetta. Si spera, ovviamente, che Crespi abbia solo voluto esternare un suo pensiero e che questo non corrisponderà al vero.

 

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

 

 

 

 

 

Crediti Foto: ritidre2009/instagram


Affitti brevi: sentenza della Corte di Giustizia potrebbe cambiare le regole

Arrivano le zone rosse di “massima allerta”, chiusure per bar e ristoranti da lunedì, oltralpe è terrore-Covid