Sanremo 2021 con il pubblico: le ultime news sul festiva
Crediti Foto: Shutterstock

Festival di Sanremo 2021 con il pubblico presente in sala: le dichiarazioni del direttore di Rai1

La settantunesima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo è ormai cosa certa. La celeberrima kermesse musicale avrà luogo (come di consueto) al Teatro Ariston, dal 2 al 6 marzo 2021, e sarà condotto per il secondo anno consecutivo da Amadeus con la partecipazione dell’amico Fiorello.

Nonostante i problemi e le preoccupazioni derivanti dalla pandemia da Coronavirus, a Sanremo 2021 sarà presente il pubblico in sala. A dare la notizia, fugando ogni dubbio e timore sulla possibilità di un Festival a porte chiuse, è stato l’attuale direttore di Raiuno.

Pubblico “tamponato e monitorato” al Festival di Sanremo 2021. Le ultime news dai vertici Rai

In occasione della conferenza stampa di Tale e Quale Show, partito il 18 settembre con dieci nuovi protagonisti, Stefano Coletta ha dichiarato: “Stiamo lavorando per portare al Festival di Sanremo un pubblico tamponato e monitorato“. I vertici della televisione di Stato, dunque, si stanno organizzando per garantire la massima sicurezza al pubblico, al cast, agli ospiti e, ovviamente, agli addetti ai lavori.

“Ieri in Rai c’è stata una lunga riunione di tutti i direttori di rete con l’ad Fabrizio Salini sul tema pubblico e intrattenimento, stiamo studiando formule che garantiscano sicurezza, negli studi tv più si è e più il rischio sale, e la positività degli spettatori vanificherebbe tutte le misure di sicurezza adottate per i cast” – Ho spiegato ancora il direttore della prima rete.

Fiorello: “il Format di Sanremo è assembramento”

Dunque, Sanremo 2021 si farà e avrà anche il pubblico in presenza. Una notizia che sarà stata accolta certamente con positività ed entusiasmo da Amadeus e Fiorello che si erano detti scettici rispetto alla possibilità di un’edizione orfana della platea colma di persone. Infatti lo showman, ,pòto schiettamente, aveva detto che fare Sanremo “senza pubblico non ha senso. Il format è ‘assembramento'”.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2021 ci sarà, a confermarlo l’ad della RAI Salini: “Il Festival è un appuntamento imprescindibile”


Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Articolo precedenteBuon compleanno Gino Paoli! Ecco PAOLI 86 la playlist per il cantautore
Articolo successivoGli “Stati emozionali” di SOLO rivivono in una nuova veste 3D
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".