Di Michela Bellini

Frequentemente mi viene chiesto che ne penso del sushi e se fa ingrassare, se lo si può mangiare ecc. Ecco la mia opinione a riguardo. Il sushi viene spesso considerato un alimento abbastanza salutare: contiene riso, pesce, alga e qualche volta qualche frutto, come l’avocado o una radice, come lo zenzero e, tralasciando le salse che lo possono accompagnare, in effetti, appare una pietanza in piena regola. 

Ma é davvero così?

Quando andiamo a magiare sushi, dobbiamo tenere presente alcune cose importanti : prima di tutto, é bene sapere che il riso utilizzato per il sushi, viene preparato mescolandolo ad una miscela di aceto e zucchero. Perciò al riso bianco, che di per sé è piuttosto glicemico, aggiungiamo un ulteriore carico zuccherino elevando l’impatto glicemico del piatto, mentre concentrandoci sul pesce, invece, quello utilizzato é spesso di grossa taglia come, tonno e salmone : grandi pesci predatori caratterizzati da una elevata quantità di metalli pesanti nelle carni oppure, si utilizza un crostaceo come il gambero, dalla provenienza piuttosto dubbia. La pesca dei gamberi, ad esempio, é tra le più devastanti per l’ecosistema marino e, molti di questi crostacei, venduti a basso prezzo, provengono da allevamenti caratterizzati da forte sfruttamento della manodopera e con l’uso di vasche a produzione intensiva in cui, si forma una melma di escrementi e sostanze chimiche , ad esempio : insetticidi, antibiotici e a volte anche pesticidi che, costringe ad abbandonare le vasche stesse dopo qualche anno di utilizzo.

Ecco spiegato come sia possibile vendere pesce crudo a prezzi così contenuti.

A tutto questo, va aggiunta la provenienza non nota dell’alga, aspetto particolarmente importante poiché, queste verdure di mare, sono capaci di incamerare moltissime sostanze inquinanti divenendo così, potenziali cibi tossici per l’organismo.

Il sushi non va però demonizzato, piuttosto, va accuratamente selezionato per tutti, e in base  ai rischi che racchiude.

Scegli di consumarlo saltuariamente e solo presso ristoratori fidati. Esistono realtà che curano meticolosamente la provenienza della materia prima, salvaguardando il clienti da tutti i rischi che  ho elencato. 

La dottoressa Michela Bellini è una biologa nutrizionista. Laureata in Biologia della Salute, si occupa di nutrizione legata non solo al dimagrimento ma al completo stato di salute psicofisica della persona. Nell’anno 2019 conclude un percorso di formazione con il Prof. Franco Berrino, emerito epidemiologo dell’Istituto Tumori di Milano, autore di numerose pubblicazioni scientifiche e studioso dello stile alimentare collegato alle patologie croniche di questo secolo. Nel 2020 porta a termine il corso di alta formazione in Probiotica e Nutrizione acquisendo le competenze per la corretta integrazione probiotca e a fine anno inizia il percorso di studi Mymicrobiota con il Dott. F.Di Pierro e parallelamente si iscrive al corso biennale in Bioterapia Nutrizionale. Per OAPlus cura la rubrica Nutrimento Armonico.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Rubrica, TALENTONE. Canarie, Nove, Ponente, Stefano Panunzi, Mario Biondi

COVER STAR. Colapesce Dimartino rispondono al plagio di “Musica leggerissima” con la cover di “Se mi lasci non vale” – VIDEO