L’ultimo caso è quello dei Nutella Biscuit. Appena lanciati sul mercato, in molte zone dell’Italia sono andati esauriti, ‘bruciati’, e c’è pure chi, tra i fortunati che si sono riusciti ad accaparrare qualche confezione, ha pensato bene di lucrarci su, vendendo i sacchetti da 24 biscotti a 8 euro l’uno anziché al prezzo consigliato di 2,99 euro. Una follia, insomma. Folle come lo sono gli italiani per il cioccolato, perché se è vero che un indizio non basta, due cominciano ad assomigliare a una prova.

 

 

A fine 2018, infatti, la schizofrenia da crema spalmabile trafisse gli italiani quando venne lanciato sul mercato il barattolo di Pan di Stelle, versione cremosa dei biscotti del Mulino Bianco sugli scaffali dei supermercati da decenni. Anche in quell’occasione si assistette a un’irrefrenabile corsa all’acquisto, con il risultato che il prodotto andò presto esaurito e l’azienda dovette incrementare di fretta la produzione. Addirittura, e ce n’è traccia ancora adesso sul web, siti internet si attrezzarono con tanto di mappe per indirizzare i cioccolato-dipendenti ai supermercati che ancora avevano in vendita scorte di barattoli di prodotto.

Con i Nutella Biscuit, ora, si è toccato l’apice, con alcuni italiani furbetti che si sono addirittura trasformati in ‘bagarini di biscotti’, in veri e propri pusher della più italica e viziosa delle manie, quella per il cioccolato.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Food, la nuova tendenza dello Slunch ha preso piede anche in Italia. Il pranzo sottosopra o colazione rovesciata, che salva i rapporti umani

Uno gnocco in cucina! Intervista a un sexy chef a domicilio