Slunch, è la nuova tendenza del pranzo ‘sottosopra’ o della colazione rovesciata. Metti di essere invitato un pomeriggio a bere del Tè con biscotti. Le chiacchiere scaldano l’atmosfera e dopo un po’, arrivano le insalate, i primi, e un buon bicchiere di vino. Quando si fanno le 22.00 è l’ora delle tartine accompagnate da un buon cocktail. Ti è mai capitato un invito “sottosopra” del genere? Se sì, allora sei tra i fortunati che hanno preso parte ad uno “slunch” e, molto probabilmente, ti è successo a Firenze. È qui, infatti, che lo scorso dicembre si è diffusa la moda dell’aperitivo sostanzioso a metà tra cena (“supper”) e pranzo (“lunch”).

 

Lo slunch nasce a New York sull’onda dei “guerrilla restaurant”. E’ una merenda che diventa aperitivo e poi cena o una colazione che vira verso il pranzo (upsidedown)

Un’esperienza basata sulla convivialità. Sullo stare insieme in un salotto, un giardino, un bar, un ristorane, rigorosamente senza regole alimentari, in maniera casual, totalmente informale.

In Italia è piuttosto praticata a Firenze. Arrivata nel 2015 a cura di Cousine Collectif, un gruppo che dopo le cosiddette “cene segrete”, esclusive e riservate, ha lanciato la moda dello “slunch upsidedown”, pranzo o cena rovesciata, un po’ anarchica e priva di regole, nelle case e nei luoghi trendy del capoluogo toscano.

Lo slunch è più diffuso nelle piccole città, dove i rapporti sono più facili e dove case e locali si raggiungono con più facilità.

 

Il Dizionario Treccani definisce il concetto di slunch come “il pasto che si consuma quando è troppo tardi per il pasto, ma troppo presto per la cena”

L’entrée dello Slunch è per definizione dolce. A base di prodotti di pasticceria varia e accompagnata da bevande varie. La conclusione, è invece salata e abbastanza sostanziosa.

A New York la parola d’ordine è libertà, vige abbigliamento casual, nessun obbligo di rimanere bloccati al tavolo, ciascuno spilucca o divora ciò che preferisce quando gli va. Nell’epoca della velocità, il vero lusso è il tempo.

E chissà che in questo momento storico all’insegna della tecnologia, dove i rapporti tra esseri umani sono davvero ridotti al minimo, lo Slunch non ci salvi dall’isolamento e ci riporti a passare del tempo insieme con lo sguardo alto e non sempre rivolto in basso verso gli smartphone e il mondo virtuale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Food, L’ITALIA DA GUSTARE. Se siete amanti della birra italiana, Il Birraio dell’Anno vi aspetta a Firenze

Food. Nutella Biscuit e spalmabile Pan di Stelle, quando l’italiano impazzisce per il cioccolato