Dopo il caffè sospeso nato a Napoli, a Milano arriva il panettone sospeso

L’iniziativa nasce a Milano grazie all’Associazione Panettone Sospeso ETS che si occupa di raccogliere e donare panettoni a chi non può permetterseli.

Il Sindaco Giuseppe Sala con un post sul suo profilo facebook ha invitato tutti a partecipare. Sarà possibile aderire a questa iniziativa dal 7 al 22 dicembre acquistando in nove pasticcerie di Milano il classico dolce Natalizio per donarlo a persone indigenti, così come si fa a Napoli da tempo con il caffè.

Per ogni panettone acquistato la pasticceria ne aggiungerà un altro. I panettoni raccolti verranno consegnati il 23 dicembre presso “Casa Jannacci”, la Casa di Accoglienza di persone in difficoltà situata a Milano in Viale Ortles 69.

Ma dove si possono acquistare i panettoni sospesi? Sono nove le pasticcerie che hanno aderito all’iniziativa solidale e si fanno facilmente riconoscere dalla vetrofania. Si tratta di ottime pasticcerie, per l’esattezza, Alvin’s in via Melchiorre Gioia 14, Davide Longoni in via Gerolamo Tiraboschi 19, Mercato del Suffragio in piazza Santa Maria del Suffragio, Giacomo in via Pasquale Sottocorno 5, Massimo 1970 in via Giuseppe Ripamonti 5, Moriondo in via Marghera 10, San Gregorio in via San Gregorio 1, Sant Ambroeus in corso Giacomo Matteotti, 7, Ungaro in via Ronchi 39, Vergani in via Mercadante 17 e corso di Porta Romana 51.

E’ molto facile fare male i conti per le feste e acquistare e buttare ogni anno più panettoni del necessario. Quest’anno i conti, facciamoli bene!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS