L’Academy, tramite una lettera, ha stilato una serie di norme in vista della 93esima edizione che si terrà il 25 aprile

Oscar 2021 in presenza

In vista della cerimonia degli Oscar, in programma il 25 aprile, l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha inviato una lettera ai candidati e ai loro ospiti, col fine di rassicurarli sulla partecipazione in presenza (in quanto considerati “lavoratori essenziali”). Questo status garantisce ai nominati alcune esenzioni, ma li obbliga tuttavia a quarantena e test molecolari. Per garantire la massima sicurezza, inoltre, la 93esima edizione della manifestazione è stata organizzata come un set cinematografico e si svolgerà presso la Union Station di Los Angeles (alcuni eventi anche al “Dolby Theatre”).

“Coloro che sono coinvolti nella produzione degli Oscar, così come i candidati e il loro ospite, si qualificano come lavoratori essenziali, e quindi sono autorizzati a viaggiare da e verso il centro durante la fase di preparazione degli Oscar, inclusa, ovviamente, la premiazione. Se arrivi a Los Angeles dall’esterno del territorio della California, devi restare in quarantena per 10 giorni dopo il tuo arrivo e non puoi interagire con nessuno durante quei 10 giorni tranne le persone della tua famiglia, cioè le persone con cui vivi” si legge nella lettera.

Tutti i candidati e gli ospiti devono effettuare due test molecolari (eseguiti dall’Academy) e un totale di tre test nella settimana che precede gli Oscar presentando, in aggiunta, il “piano viaggio” e di quarantena, entro l’8 aprile (con possibili modifiche fino al 12 aprile).

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

TAG:
Oscar 2021 Oscar 2021 in presenza

ultimo aggiornamento: 08-04-2021


Sabrina Ferilli torna su Canale 5 con “Svegliati amore mio” e svela: “Nanà Santoro ha smosso la coscienza di tutti”

La Sirenetta, in Sardegna le riprese del film in Live Action