Il mondo del cinema piange oggi la morte di Daria Nicolodi, attrice nota per aver recitato il ruolo di Gianna Brezzi nel film “Profondo Rosso“. L’attrice, celebre anche per film come Salomé (1972) e La proprietà non è più un furto (1973), è morta stamattina nella sua casa di Firenze.

A dare l’annuncio è stato il regista Dario Argento con una foto in cui li ritraevano insieme. Il regista aveva avuto una storia d’amore con Daria, dal 1974 al 1985, e da cui è nata la figlia Asia.

LA CARRIERA CINEMATOGRAFICA E L’AMORE CON DARIO ARGENTO

Daria debuttò nel mondo del cinema e avviò la sua carriera nel 1970 con il film “Uomini contro” di Francesco Rosi”. Successivamente recitò nel film Salomé di Carmelo Bene e in La proprietà non è più un furto di Elio Petri.

L’apice della sua carriera arrivò nel 1974 sul set di “Profondo Rosso“, dove conobbe Dario Argento e da quel momento divennero compagni sul set e nella vita. Nicolodi è stata sceneggiatrice o ha recitato in diversi film di Dario Argento, tra i quali Suspiria (1977); Tenebre (1982); Phenomena (1984); Opera (1987); La terza madre (2007), con cui concluse la sua carriera.

Nicolodi, però, fu anche attrice di teatro: nel 1987 recitò assieme a Gigi Proietti in “La commedia di Gaetanaccio“, censurato dopo poco tempo per via dei contenuti sessualmente espliciti riguardanti l’epoca religiosa e papalina del XV secolo.

IL RICORDO DI DARIO E ASIA ARGENTO

Dario Argento è stato il primo a comunicare della morte della sua storica compagna e musa. Lo ha fatto con una foto su Instagram e una breve didascalia “Dario Daria”. Asia Argento invece ha usato molte più parole di dolore per la perdita della madre.

“Riposa in pace mamma adorata. Ora puoi volare libera con il tuo grande spirito e non dovrai più soffrire. Io cercherò di andare avanti per i tuoi amati nipoti e soprattutto per te che mai mi vorresti vedere così addolorata.- scrive Asia Argento su Instagram, condividendo diverse foto della madre, anche assieme alla figlia e ai nipoti – Anche se senza di te mi manca la terra sotto i piedi, e sento di aver perso il mio unico vero punto di riferimento. Sono vicina a tutti quelli che l’hanno conosciuta e l’hanno amata. Io sarò per sempre la tua Aria, Daria”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da asiaargento (@asiaargento)

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


AmaSanremo: Davide Shorty con “Regina” tenta la scalata verso Sanremo 2021

AmaSanremo: Scandalo Nova, dentro Avincola e Hu. LE PAGELLE della quarta puntata