Di Chiara Sani

CHE COSA SUCCEDE IN AMERICA? Il 12 Novembre è andato in onda sulla nuova piattaforma streaming  DISNEY+  lo spinoff di STAR WARS, THE MANDALORIAN!. Disney+ conta attualmente 10 milioni di abbonati ed è al momento disponibile negli Stati Uniti, Canada e Olanda e per vederla in Italia dovremo aspettare fino al 31 marzo.

Come sappiamo, l’Universo di Guerre Stellari è vasto, infinito e multiforme… ricco di personaggi e di universi paralleli. Di THE MANDALORIAN si sa soltanto che saranno 8 puntate prodotte dal grandissimo JON FAVREAU, un regista brillante, che ha diretto i favolosi primi due IRON MAN con Robert Downey Jr. Al suo fianco c’è un vero e proprio ‘bollino di qualità’, GEORGE LUCAS, papà di Star Wars e qui in veste di collaboratore nello sviluppo della mini serie e nella scelta dei registi.

I MANDALORIANI sono guerrieri tosti, coraggiosi e impavidi, soprattutto armati fino ai denti… praticamente  delle teste calde! La storia si inserirà cronologicamente tra la fine dell’Impero e l’avvento del crudele Primo Ordine. Quindi questa serie racconterà di cosa accadde in quegli anni turbolenti, durante i quali i CACCIATORI DI TAGLIE (come il protagonista) e svariati tipi di fuorilegge si sono moltiplicati.

JON FAVREAU ha descritto così la serie: “le avventure di un guerriero solitario ai confini della galassia civilizzata, ben lontano dal controllo della Nuova Repubblica”.

Lo stile rimanderà parecchio agli ‘SPAGHETTI WESTERN’ di Sergio Leone e ai film di samurai alla Akira Kurosawa, mentre il protagonista PEDRO PASCAL (diventato famoso con IL TRONO DI SPADE) ha dichiarato di essersi ispirato, per la sua interpretazione di spietato pistolero, al grande Clint Eastwood versione cowboy. Interessante anche la presenza nel cast dell’attore Nick Nolte.

Il debutto americano di THE MANDALORIAN ha immediatamente lanciato un personaggio per cui i fans sono letteralmente impazziti: un piccolo YODA che hanno battezzato sui social #babyyoda. Ad ora non si sa ancora nulla della natura di questo irresistibile piccolo Yoda… Un clone? Il figlio? Un altro Jedi? L’unica cosa sicura è l’effetto che ha suscitato sui telespettatori dello spinoff: è la cosa più dolce mai vista in tutto l’universo di Star Wars!

Quindi  prepariamoci all’impatto: sarà YODAMANIA per i regali di Natale? Sicuramente verremo travolti da gadgets del piccolo Jedi, io personalmente sono già innamorata di questo personaggio cuccioloso prima ancora di averlo visto, quindi me lo regalo da sola!

TAG:
George Lucas Jon Favreau Pedro Pascal Star Wars Star Wars Story

ultimo aggiornamento: 23-11-2019


Cinema. “Last Christmas”, un Natale d’amore con la colonna sonora di un George Michael inedito

Rubrica, Cinema. PUNTI LUCE Di Chiara Sani. La vita stellare e drammatica di una leggenda del cinema: Vivien Leigh