Sono risultati positivi al Coronavirus solo 2 casi su oltre 25mila test sierologici effettuati, in Emilia-Romagna, al personale scolastico. É il primo significativo dato che emerge dalla campagna volontaria di screening voluta dalla Regione per garantire la ripartenza in sicurezza della scuola. I test finora effettuati sono esattamente 25.345 su dirigenti scolastici, docenti titolari e supplenti, educatori, ausiliari e personale amministrativo delle scuole, anche d’infanzia, e dei servizi educativi 0-3 anni: nel 97% dei casi (in numero assoluto 24.609) erano negativi. Le 736 persone risultate positive – equivalenti a una percentuale del 2,9% – sono state immediatamente sottoposte a tampone di verifica, da cui è emersa la positività, appunto, in 2 casi (Reggio Emilia e Bologna).

La campagna, a cura delle Ausl e coordinata dalla Regione con la collaborazione dei medici di base e dell’Ufficio scolastico regionale, è partita il 24 agosto e prevede per tutti i lavoratori dell’istruzione la possibilità di effettuare, su base volontaria e in maniera totalmente gratuita, un test sierologico per individuare le persone che sono entrate in contatto con il virus e hanno sviluppato anticorpi, anche in assenza di sintomi. I test saranno poi ripetuti periodicamente durante l’anno scolastico.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse


Alex Zanardi, le ultime notizie sul suo stato di salute: “Sta lottando al massimo”

Maxi Lopez accusa Wanda Nara: “I miei figli sono positivi al coronavirus per colpa tua”