L’illusione delle App conta calorie è la moda degli ultimi anni e migliaia sono le persone che scaricano famose App conta calorie, nella speranza di dimagrire o tenere sotto controllo il proprio peso. Nulla di più sbagliato. Queste applicazioni passano implicitamente messaggi errati, che rischiano di condurre la persona che ci si affida, ad un circolo vizioso fatto di continua consultazione e ansia, di aver consumato un pasto troppo calorico.

Il concetto di calorie in sé, è già stato superato da anni, perché le calorie, non sono tutte uguali: ogni persona, é diversa dalle altre e, le calorie assunte al  mattino, non hanno lo stesso effetto delle calorie assunte alla sera. Volendo fare esempio: 200Kcal di formaggio contro 400Kcal di pesce, ipotizziamo che la tua App, ti fornisce queste informazioni, saresti portato a pensare che se vuoi dimagrire, è meglio mangiare 200kcal di formaggio, Invece no! Mangiare le 400kcal di pesce, ti porterà ad un dimagrimento più efficace, rispetto all’assunzione delle 200kcal di formaggio e questo perché, il pesce, è ricco di micronutrienti tra cui lo iodio, che stimolano la tiroide.

Volendo portare un altro esempio: Spesso si pensa “mangio pochissime calorie al giorno e non calo un etto”. Questo è il classico esempio di una persona che ha i ritmi biologici fuori fase perché, mangiando poco e prodotti commerciali light, con molta probabilità,  rallenterà la sua tiroide e potrebbe anche avere invertito il ciclo di due ormoni fondamentali per il calo del peso come l’ insulina e il cortisolo. Saranno persone perennemente stanche, con poca energia e con picchi di fame serali, ma non è finita qui; lo stesso problema lo abbiamo con le App che contano il consumo delle calorie, in base alla attività fisica svolta; Anche in questo caso, non si tratta che di una stima grossolana e non veritiera, perché non tiene minimamente conto, di importanti aspetti come la corporatura della persona e la capacità metabolica delle cellule muscolari.  I muscoli di una persona, non consumano in egual modo energia di un’altra, devono essere allenati. Lo sportivo neofita, consuma più energia rispetto allo sportivo che ha affinato il gesto tecnico.

Attenzione quindi ad affidare la tua salute e il tuo benessere ad un’applicazione.

 

La dottoressa Michela Bellini è una biologa nutrizionista. Laureata in Biologia della Salute, si occupa di nutrizione legata non solo al dimagrimento ma al completo stato di salute psicofisica della persona. Nell’anno 2019 conclude un percorso di formazione con il Prof. Franco Berrino, emerito epidemiologo dell’Istituto Tumori di Milano, autore di numerose pubblicazioni scientifiche e studioso dello stile alimentare collegato alle patologie croniche di questo secolo. Nel 2020 porta a termine il corso di alta formazione in Probiotica e Nutrizione acquisendo le competenze per la corretta integrazione probiotca e a fine anno inizia il percorso di studi Mymicrobiota con il Dott. F.Di Pierro e parallelamente si iscrive al corso biennale in Bioterapia Nutrizionale. Per OAPlus cura la rubrica Nutrimento Armonico.

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Michela Bellini

TAG:
alimentazione App contacalorie Nutrizione armonica salute

ultimo aggiornamento: 09-03-2021


Fiumicino, donna a passeggio con il cane trova ossa umane in strada

Rubrica, Mei. MUSICA IN GIALLO DI ROBERTA GIALLO. Cosa ci resterà di questo Sanremo? “Giudizi universali”