Il rientro sulla Terra è previsto il 9 maggio alle 2:24, con un margine di errore di 6 ore. Gli esperti dichiarano: “State al chiuso, lontani da porte e finestre”

Razzo cinese

La caduta di frammenti del razzo spaziale cinese potrebbe interessare 9 Regioni italiane, in particolare: Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. Lo ha confermato la Protezione Civile. La previsione di rientro sulla Terra è fissata per le ore 2:24 del 9 maggio, con una margine temporale di errore intorno alle 6 ore.

Il tavolo tecnico degli esperti continuerà, insieme ai rappresentanti delle Regioni potenzialmente coinvolte, a seguire tutte le operazioni del rientro, fornendo analisi e aggiornamenti sull’evoluzione delle operazioni.

“Sulla scorta delle informazioni attualmente rese disponibili dalla comunità scientifica è possibile fornire alcune indicazioni utili alla popolazione affinché adotti responsabilmente comportamenti di auto protezione: è poco probabile che i frammenti causino il crollo di edifici, che pertanto sono da considerarsi più sicuri rispetto ai luoghi aperti. Si consiglia, comunque, di stare lontani dalle finestre e porte vetrate; i frammenti impattando sui tetti degli edifici potrebbero causare danni, perforando i tetti stessi e i solai sottostanti, così determinando anche pericolo per le persone” ha dichiarato la Protezione Civile.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

 

TAG:
razzo cinese razzo cinese caduta Razzo cinese impatto Terra

ultimo aggiornamento: 07-05-2021


Trovato in una pozza di sangue ucciso da un colpo di fucile in faccia, è giallo nel sassarese. Doppia pista, vendetta o omicidio premeditato?

Orrore a Milano, violenta 12enne nel terrazzo del condominio e la minaccia di morte per non rivelare lo stupro: peruviano in manette