Si è svolto sabato scorso a Milano il concorso di bellezza “Regina con il Hijab”, il primo in Europa riservato alle donne con il velo.

L’evento è stato organizzato da Assia Belhadj, attivista e presidente dell’associazione Movimento delle donne musulmane d’Italia, con l’obiettivo di rompere i tabù sul velo e dimostrare che le donne lo indossano spontaneamente e orgogliosamente, e non perché sottomesse. All’evento hanno partecipato più di 100 ragazze suddivise in due fasce d’età: 14-18 e 19-25 anni. Come riporta La Stampa, la vincitrice della prima categoria è la 18enne di Milano Nourhan El Nagar, mentre la 23enne di Abbiategrasso Mariam Eloziri ha vinto nella seconda categoria.

“L’hijab non è solo un capo d’abbigliamento femminile, è un simbolo”, ha scritto su Facebook Belhadj nel lanciare l’evento. Infatti, “Regina con il Hijab” “non è un concorso di bellezza, ma un concorso che valuta la vestibilità dell’hijab secondo i criteri musulmani, il comportamento della ragazza che lo indossa e la sua integrità”, ha spiegato l’organizzatrice, come riporta Daily Muslim. Le finaliste hanno sfilato davanti a una giuria che ha votato in base alla vestibilità del velo, dell’intero abito e della modestia nell’indossarlo.

 

 


Sepolta in una buca, è della giovane Jessica il corpo trovato ad Aosta vicino alla Dora Baltea. Mistero sempre più fitto, si cerca il marito scomparso da inizio maggio

Muoiono in moto mentre vanno al concerto di Vasco, parte una commovente raccolta fondi per aiutare le tre bimbe rimaste orfane: superati i 150 mila euro