Una playlist speciale per Mark Lanegan, per ricordarlo con la sua musica, dagli esordi grunge al sodalizio con Isobel Campbell. Il fondatore degli Screaming Trees e membro dei Queens of the Stone Age è morto a 57 anni.

E’ morto il cantautore e musicista statunitense Mark Lanegan. Si è spento in Irlanda il 22 febbraio, all’età di 57 anni. Ancora non sono ancora state chiarite le cause del decesso. Si sa solo che è stato ricoverato in ospedale lo scorso anno causa Covid e che è stato sottoposto al coma farmacologico.

L’artista con il suo mondo oscuro ed intenso e la sua vocalità profonda ha scritto pagine di rock indelebili. Una carriera iniziata negli anni ’90 come leader della band grunge Screaming Trees e portata avanti con ottimi riscontri anche da solista.

Un percorso personale tra alti e bassi che l’ha portato a fondare la Mark Lanegan Band, a collaborare con i Queens of the Stone Age fino ad un sorprende sodalizio artistico con la splendida Isobel Campbell, già voce femminile della band Belle and Sebastian.

Lanegan ha saputo mettere in musica tutte le tonalità del nero più cruento, i tormenti, le difficoltà e i dolori di un’intera generazione percorrendo sempre con sincerità e autenticità la propria via musicale, cambiando spesso direzione (formazione), sperimentando nuove forme e nuove sfumature all’interno dello sconfinato panorama rock. Fantasmi, spettri, ricordi ed incubi intrecciati tra tragedia ed elegia, tra riflessioni intime e colti riferimenti biblici e letterari.

LANEGAN 4EVER | LA PLAYLIST

Nella playlist lo ricordiamo con le sue diverse trasformazioni e i momenti più celebri, dalla hitNearly Lost You” all’album capolavoroWhiskey for the Holy Ghost”, daThis Lullaby” (con i Queens of the Stone Age) ai contrastanti duetti con la Campbell e le collaborazioni con Moby, PJ Harvey, Tinariwen, Kurt Vile, Duke Garwood e gli italiani Afterhours. Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Clicca qui per scoprire i vincitori dell’OA PLUS MUSIC AWARDS 2021

CREDITI FOTO: SHUTTERSTOCK


Va in pensione il Totogol, ma arriva la nuova schedina del Totocalcio: non si vince soltanto col “13”, ecco tutte le nuove opzioni

“Morta Regina Elisabetta”, ma la sovrana quasi centenaria, resiste oltre la fake news